Tortorici (Me): assegnate le borse di studio Teresa Ioppolo

Bambini intelligenti, volenterosi, bravi a scuola, educati e rispettosi. Sono queste le caratteristiche dei bambini che ogni anno vengono premiati a Tortorici con la borsa di studio in memoria della maestra Teresa Ioppolo, insegnante delle elementari morta nel 2014. I suoi fratelli Rosalba e Nino hanno voluto indire la borsa di studio, giunta quest’anno alla terza edizione, per premiare gli studenti delle quinte elementari più meritevoli.

A ricevere il premio, nell’aula magna della scuola media Nello Lombardo di Tortorici, alla presenza del dirigente scolastico, degli insegnanti e dei genitori, nonché dei loro compagni, sono stati: Federico Ferraloro, Federico Lo Cascio, Giorgia Reale e Alessia Parasiliti. Per tutti loro è stato un momento da ricordare e che rimarrà impresso in modo indelebile nella loro memoria.

Ricevere un premio per aver semplicemente svolto al meglio il proprio dovere è sicuramente un importante riconoscimento, al di là della borsa di studio. Un riconoscimento apprezzato da tutti i premiati che, visibilmente emozionati, si sono lasciati incoronare con serti d’alloro dalle loro insegnanti sul palco dell’aula magna della scuola media oricense. Orgogliosi e contenti, con la pergamena fra le mani, i quattro borsisti hanno presentato alla platea presente un lavoro sul tema del bullismo.

Proprio questo, infatti, è stato il tema scelto da Rosalba e Nino Ioppolo per ricordare le doti umane e professionali della sorella Teresa a cui il premio è intitolato. La borsa di studio, di 5.000 euro (1.000 per bambino) è stata assegnata quest’anno a quattro alunni, mentre il quinto premio verrà devoluto in segno di solidarietà ad una famiglia che è stata da poco colpita da un doloroso evento.

Sul palco, prima della premiazione, il dottore Nino Ioppolo ha parlato a lungo del bullismo che in primo luogo si manifesta fra i banchi di scuola. Ioppolo ha esortato i ragazzi a denunciare eventuali episodi di bullismo di cui vengono a conoscenza

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi