Milazzo (ME) – La Giunta Municipale approva il piano A.R.O.

Sindaco di Milazzo Pino Carmelo

Raccolta differenziata col sistema porta a porta e gestione dell’isola ecologica sono le principali novità del nuovo Piano Rifiuti approvato dalla Giunta Municipale, che dopo il via libera da parte del Commissario Straordinario sarà trasmesso a Palermo per ottenere l’ok all’espletamento della gara europea per l’affidamento del servizio di igiene urbana cittadina.

Acquedolci (Me): “venite subito, mi sta ammazzando”

madre fa arrestare la figlia

Anziano maltrattato

Venite subito, mi sta ammazzando”. Questo l’accorato appello di una donna di ACquedolci, centro tirrenico in provincia di Messina, che ha telefonato ai carabinieri per fare arrestare la figlia di 29 anni, disoccupata.

Aci Catena (Ct): affiliato dei Laudani forza posto di blocco

arrestato dopo un inseguimento

SCUTO Orazio, Aci Catena 1.1.1959

Orazio Scuto, 55 anni, originario di Aci Catena, centro in provincia di Catania, ieri sera è stato arrestato dopo un breve inseguimento dai carabinieri. L’uomo aveva forzato un posto di blocco non fermandosi all’Alt imposto dai militari dell’Arma della stazione di Guardia Mangano.

Catania: era ai domiciliari ma spacciava droga

tirri salvatore 16091980

Era agli arresti domiciliari e continuava a spacciare droga soprattutto per i clienti più affezionati. Con questa accusa i carabinieri di Catania hanno arrestato Salvatore Tirri, 34enne di Catania.

Catania: lite a Librino, accoltellato 19enne

un arresto per tentato omicidio

CARDI' GIOACCHINO ROBERTO

Si trova ricoverato in gravi condizioni un ventenne di Catania accoltellato nella notte a Librino, popoloso quartiere di Catania, da un 46enne arrestato dalla polizia etnea. Tutto è iniziato con una lite di fronte al civico 12 di viale Nitta. I due sono arrivati alle mani e l’anziano sembrava avere la peggio nella colluttazione. Sotto i colpi del ventenne ha estratto un coltello da cucina dalla tasca, conficcandolo nell’addome del giovane che si è accasciato al suolo e si trova ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale Vittorio Emanuele di Catania.

Caltanissetta: operazione Kalyroon, 18 arresti

due extracomunitari sono ancora ricercati

Polizia notturno

Diciotto persone arrestate, due ancora  ricercate. Si è conclusa così l’operazione della polizia di Caltanissetta denominata Kalyroon che ha coinvolto diversi associati mafiosi alla famiglia di San Cataldo. L’operazione è stata condotta dalla squadra mobile di Caltanissetta, diretta da Marzia Giustolisi e dal dirigente della sezione criminalità organizzata, Vincenzo Perta in collaborazione con le squadre mobili di Milano, Bergamo, Mantova e Parma.

Catania: guidava ubriaco, arrestato anziano

Polizia Catania

In viale Mario Rapisardi a Catania agenti della volante della questura etnea hanno arrestato un anziano incensurato di 72 anni. L’uomo, ubriaco, si trovava alla guida di un’auto causando diversi tamponamenti per poi fuggire subito dopo.

Furnari (ME) – Successo del “Butterfly Tour” al Genesi

Simon5 alla consolle

Si conferma sempre più luogo di riferimento per eventi musicali di livello nazionale ed internazionale la discoteca “Genesi” di Portorosa grazie alla fervente attività dei fratelli Costanzo, orientata a catalizzare l’attenzione dei più affermati artisti mondiali verso il ritrovo furnarese, abile nell’organizzare gli eventi con un’atmosfera di cordiale familiarità e calorosa accoglienza.

Eccellenza, Girone B: Solo un pari esterno per il Milazzo

Okolie di fronte a Di Dio

Un magro pareggio quello registrato allo stadio “Pietro Scollo” di Modica in una partita, che alla sua vigilia rischiava di essere disputata fra due formazioni juniores per la mancata corresponsione dei rimborsi spese sia ai calciatori milazzesi creditori di tre mensilità sia a quelli modicani di due mesi e mezzo. Il risultato di parità accontenta di più la compagine di casa, bisognosa di punti per tirarsi fuori dalla zona playout, mentre il Milazzo vede ulteriormente allontanarsi la vetta della classifica, distante ormai dieci punti.

Ex preside organizzava viaggi hot con i soldi della scuola

condannato

In dieci anni si sarebbe appropriato di 340 mila euro della scuola di cui era preside e avrebbe speso il denaro in gran parte per organizzare viaggi hot in Romania. Giovanni Scollo, ex preside dell’istituto tecnico commerciale Leonardo da Vinci di Piazza Armerina in provincia di Enna.

Ecodisicilia.com - testata telematica - Registrazione al Tribunale di Catania numero 19/2009 in data 26/05/2009

Note Legali: questo sito web è di proprietà di Maria Chiara Ferraù a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email chiara.ferrau@libero.it -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.