Pedara (Ct): scoperto bracconiere, liberati 65 uccelli di specie protetta

Un bracconiere è stato arrestato dai carabinieri ad Aci Sant’Antonio, nel catanese. Le manette sono scattate ai polsi di Giuseppe Raciti accusato di furto aggravato e violazione delle norme per la protezione della fauna selvatica.

L’uomo, in contrada Tarderia, nel comune di Pedara, rubando l’acqua alla condotta idrica comunale, aveva creato una sorta di ruscello artificiale circondato da reti e trappole utilizzate per la cattura di cardellini. A fare da esca ai poveri volatili è stato il cinguettio di altri dodici esemplari catturati precedentemente in battute di caccia.

Il malvivente, sorpreso dai carabinieri, ha tentato la fuga ma è stato bloccato dopo un breve inseguimento ed è stato arrestato. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di recuperare altri 53 cardellini prigionieri in un alveare di gabbiette.

Gli uccellini hanno potuto ritrovare il loro habitat naturale mentre l’arrestato è stato trattenuto nella camera di sicurezza della caserma in attesa del giudizio con rito direttissimo.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi