Messina: sequestro di beni della Dia

Sequestro e confisca di beni per 2,5 milioni di euro riconducibili a due esponenti di spicco del clan mafioso dei barcellonesi, operante nella fascia tirrenica della provincia di Messina. Questa mattina la Direzione investigativa antimafia ha eseguito due distinti provvedimenti.

Le misure di prevenzione patrimoniale scaturiscono da accertamenti condotti dalla Dia di Messina, sotto la direzione ed il coordinamento del procuratore capo, Guido Lo Forte e dei sostituti procuratori della Repubblica presso la locale Dda di Messina, Vito Di Giorgio ed Angelo Cavallo.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi