Tortorici (Me): buone notizie, avanzo di 360 mila euro e fondi dagli Enti locali per 500 mila euro in arrivo

Buone notizie per le finanze del comune di Tortorici, centro nebroideo in provincia di Messina. Dopo la dichiarazione di dissesto economico, l’Ente ha cercato di risollevarsi anche grazie agli interventi dell’assessore Dario Paterniti Martello. Oggi il comune del centro nebroideo è riuscito ad accantonare un avanzo primario di 360 mila euro ed ottenere dall’assessorato regionale agli enti locali l’assegnazione di ben 500 mila euro per il 2018. Tali somme consentiranno il pagamento delle retribuzioni del personale in eccedenza al comune.

L’assessore Paterniti è impegnato in questi giorni a predisporre il rendiconto dell’attività amministrativa relativa all’anno 2017. E’ stato così che, conti alla mano, è risultato l’avanzo di 360 mila euro. Tale avanzo, spiega Paterniti Martello “consentirà di accantonare le somme necessarie per il risanamento, chiudere il bilancio dell’Ente in pareggio ed affrontare la manovra finanziaria 2018-2020 con grande serenità”.

I numeri sono emersi dal conteggio di tutti i residui attivi e passivi del comune di Tortorici, chiesi ai responsabili dell’ufficio speciale bilancio in vista della predisposizione del rendiconto dell’attività amministrativa relativa all’anno 2017. “Ringrazio Gaetano, Rosetta, Donatella, Ines, Leopoldo e il responsabile ced Nino per la preziosa collaborazione – dichiara Dario Paterniti – mi hanno fornito i dati rappresentativi di finanza pubblica del 2017, il cosiddetto bilancio consuntivo. Con grande soddisfazione annuncio un ragguardevole risultato portato a termine in così poco tempo. Non parlo di programmazione o di promesse – prosegue l’assessore – questa è una storia realmente accaduta. I dati afferenti sono in linea con la programmazione approvata dal consiglio comunale, dal ministero degli interni e con i principi contabili generali”.

Una notizia che, ovviamente, fa tirare un sospiro di sollievo anche ai dipendenti che hanno assicurato il prossimo stipendio. Ovviamente c’è molto altro da fare per risollevare il centro nebroideo, un tempo definito “la valle dell’ingegno” e oggi sempre più spopolato. I giovani emigrano, vanno all’estero a cercare fortuna e quel lavoro che avrebbero voluto sicuramente molto di più trovare nel proprio paese.

E’ in momenti come questo  –  prosegue l’assessore Paterniti Martello – che avverto ancor di più l’orgoglio di essere un tortoriciano che vuole, con la vostra collaborazione, donare una prospettiva di avvenire a Tortorici e alle sue giovani generazioni  nella consapevolezza che il paese ha bisogno di un nuovo patto sociale per la realizzazione di un grande progetto territoriale. Penso ad un Piano Marshall per la ripresa di Tortorici che metta insieme le risorse socio-culturali, quelle economiche, agricole ed economiche connettendo tecnologia, storia locale e cultura produttiva”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi