Caltanissetta: scoperti 232 lavoratori irregolari

Agenti della guardia di finanza di Caltanissetta hanno scoperto un’evasione fiscale da oltre 3,5 milioni di euro e hanno scoperto 232 lavoratori irregolari.

Il nucleo di polizia economico-finanziaria di Caltanissetta, al termine di 4 verifiche fiscali eseguite nei confronti di due società e due associazioni sportive create per la gestione della piscina comunale di Caltanissetta, ha scoperto una maxi evasione da circa 3,5 milioni di euro e individuato i lavoratori irregolari o in nero.

I finanzieri hanno analizzato l’esigua documentazione contabile rinvenuta, operato il riesame dei conto delle società e ricostruito tutti i rapporti commerciali tenuti dalle stesse.

Le fiamme gialle hanno ricostruito l’intero ciclo aziendale attraverso gli accertamenti bancari operati sui conti correnti delle associazioni sportive che, come noto, godono di tassazione ed obblighi fiscali limitati rispetto ai normali contribuenti.

I dipendenti, in particolare, anche se inquadrati con il sistema del Co.co.co, conratto di collaborazione continuativo, erano di fatto impiegati come normali lavoratori dipendenti, con un conseguente evidente risparmio illecito.

L’attività complessivamente ha consentito di denunciare quattro soggetti per utilizzo di dichiarazione infedele, omessa dichiarazione ed occultamento e distruzione di documentazione contabile, ricostruire un giro d’affari milionario, attraverso cui sono stati sottratti al fisco circa 3,5 milioni di euro.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi