Caltagirone (Ct): al via la V edizione della giornata dell’arcobaleno

L’associazione culturale “quelli che Granieri” per il quinto anno consecutivo organizza la giornata dell’arcobaleno domani dalle 08.30 nella vicina frazione di Caltagirone.

Consapevoli dell’importante ruolo che la scuola svolge nell’integrazione interculturale fra alunni di diversa nazionalità la manifestazione intende promuovere nuove occasioni di socializzazione ed integrazione interculturale fra membri di gruppi etnici diversi.

La giornata dell’arcobaleno vuole essere una vera e propria festa multietnica, un momento di aggregazione in cui i bambini tra canti, balli e recite ed altre attività ludiche possano socializzare e comunicare tra loro, regalando soprattutto ai bambini ospiti dei momenti di gioia.

È un incontro che vede partecipi di una solidarietà che sembra nuova, ma che ormai è senza ritorno, tanta gente che viene come rifugiato, con contratto o come clandestino perché le frontiere sono aperte e la multi etnicità ormai ha invaso il nostro territorio, con i paletti dell’accettazione e dell’accoglienza nel rispetto delle nostre regole e tradizioni. “Ogni anno la giornata dell’arcobaleno sposa un progetto benefico – dichiara Titti Metrico, presidente dell’associazione culturale Quelli che Granieri – il progetto di quest’anno si chiama Frank – il diritto di correre.

La cosa di cui siamo veramente orgogliosi è aver registrato la partecipazione di tante associazioni culturali: Mitra, Sinestesia, Arti director, Sc animation, Vivalavida, Olimpia fitness sport, la casa della musica, tanti artisti, le parrocchie di Mazzarrone con padre Lucio Gatto, la web tv fermata obbligatoria. La partecipazione di Franco Papale, Molly Narciso, i Los Chicos de la Salsa, Letizia Galesi, Piero Coffano, Giodì, le scuole  Vittorino da Feltre e Giorgio Arcoleo di Caltagirone e la scuola materna di Mazzarrone, i bambini del Cara di Mineo, l’istituto San Giuseppe con suor Olga e il centro di accoglienza Horizont di Grammichele, le catechiste, padre Giacomo Montes, le mamme e i papà e tanti altri.

Insomma, un coinvolgimento generale per questa fase che parla dell’amore a colori. Voglio precisare – continua Metrico – che tutte le persone stanno partecipando a titolo gratuito, ciò che la giornata dell’arcobaleno è amore gratuito per il prossimo, gioia e divertimento.

Come il progetto benefico, ogni anno, attraverso tutti i colori dell’arcobaleno scegliamo un tema, che parla della legalità, quest’anno il tema è “no al bullismo”, da qui il titolo “vietato morire”, facendo riferimento alla canzone di Ermal Meta.

Ho sempre creduto nella rete, si possono avere grandi idee ma se non hai altre persone con cui condividere le tue stesse passioni, tutto quello che si fa non potrebbe esistere, penso che da soli non si va da nessuna parte. Con grande gioia – conclude Metrico – oggi posso dire che finalmente la rete esiste, attraverso l’organizzazione di questa giornata ho trovato persone umili, brillanti e con grande talento e cultura, pronti a spendersi per fare bene. Un ringraziamento particolare va alla mia cara amica e collaboratrice Mary Murgo”.

L’appuntamento è domani 12 maggio dalle ore 9,00 in Piazza Silvestri a Granieri per la V edizione della Giornata dell’Arcobaleno.  

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi