Messina: “Un mare da vivere…senza barriere”

Tutti i martedì appuntamento estivo con la solidarietà al lido della “Lega Navale”” di Grotte Messina, la bella location sta ospitando i disabili mentali, che partecipano al progetto “Un mare da vivere….. senza barriere”, le attività iniziate nella terza decade di luglio si concluderanno a fine settembre.

Le attività estive svolte dagli utenti delle di importanti realtà cittadine: Camelot, Anfass e Anch’io Sindrome di Down, si stanno svolgendo come da programma e accanto alla teoria svolta nelle aree attrezzate del lido, si affiancano le uscite in barca, grazie alla disponibilità del Comandante Giovanni Fiannacca e al suo barcone “Colapesce 1°”.

Il tour in barca è sempre l’attività più affascinante, solcare le acque limpide dello Stretto, osservare le correnti, navigare accanto alle Feluche e fermarsi a pescare, attrae tantissimo come sostiene il dott. Matteo Allone del Centro Camelot Asp 5 di Messina: “Sono dei momenti indimenticabili che stimolano le attività cognitive e migliorano la socializzazione dei disabili mentali”. Al rientro a riva tutti a fare il bagno, la raccolta del pescato e poi a farsi la doccia per ritornare nelle strutture sanitarie, negli occhi dei disabili mentali  è facile leggere la soddisfazione e la gioia per una giornata trascorsa in serenità e a contatto con la natura.

Da evidenziare la costante presenza in tutte le iniziative in mare con il gommone GCV 01 della Guardia Costiera Volontaria e a terra con l’associazione “Pegaso”, che mette a disposizione un’ambulanza, entrambe garantiscono quella cornice di sicurezza necessaria a svolgere tutte le attività.

Nei prossimi appuntamenti settimanali sono stati previsti altri momenti di svago ludici e culturali, come la visita al Forte S. Salvatore su invito del Comandante della Marina Militare c.v. Santo Giacomo Legrottaglie da pianificare nel mese di settembre.

Sono trascorsi 10 anni e “Un mare da vivere… senza barriere”, l’ambizioso progetto promosso nel 2006 dall’Associazione “L’Aquilone”presieduta da RosarioLo Faro, sta continuando a navigare seguendo la rotta della solidarietà e del vero volontariato. L’iniziativa, cresciuta negli anni, si avvale della fattiva partecipazione della“Lega Navale Italiana”, sezione di Messina, che, oltre a mettere a disposizione i locali della sede di Grotte, da un apporto sostanziale, con l’ausilio di esperti nel settore della marineria.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi