Domani si festeggia San Giuseppe sui Nebrodi

Il 19 marzo di ogni anno la Chiesa Cattolica festeggia il protettore della Chiesa universale, il Patriarca San Giuseppe Sposo della beata vergine Maria e padre putativo del Bambin Gesù. A tale ricorrenza viene aggiunta la tradizionale festa del papà molto sentita in tutta Italia.

Sui Monti Nebrodi il culto verso il Patriarca san Giuseppe è molto sentito a Sant’Agata di Militello e Acquedolci dove venerato come protettore delle rispettive comunità; in tono minore, invece, è sentito a Castell’Umberto, San Salvatore di Fitalia, Militello Rosmarino, Galati Mamertino ( si festeggia la domenica successiva al 19) e Tortorici (che si festeggerà domani).

A  Sant’Agata di Militello, i festeggiamenti sono iniziati domenica scorsa con la discesa del Simulacro del santo e la collocazione sulla vara, si conclude oggi il Triduo di preparazione alla Festa, che quest’anno è stato predicato da Don Salvatore Chiacchiera, questa sera, il programma prevede: alle ore 18.00 la celebrazione dei Vespri seguita dalla Santa Messa, giorno 19, festa di san Giuseppe, alle 7.30 la prima s. Messa, alle ore 10.00 il solenne pontificale tenuta dall’Arciprete Daniele Collovà, segue la processione del simulacro per le vie del centro Sant’Agatese. Nel pomeriggio, alle ore 18.30 la Santa Messa di Ringraziamento è al termine collocazione dell’effige di san Giuseppe nella Sua cappella aspettando i prossimi festeggiamenti che si svolgeranno la 2 domenica di agosto.

A Tortorici, parroco e commissione hanno deciso di riportare la festa nel suo giorno liturgico. I  festeggiamenti sono iniziati già da nove giorni con la recita della Novena. Il programma di questa sera, vigilia della festa, prevede:  alle 16.45 la recita del Santo rosario, con la conclusione della Novena, la recita dei primi vespri  e la Santa Messa della vigilia. Il giorno della festa alle 10.00 la Santa Messa solenne, segue la processione del trittico di san Giuseppe, Gesù e Maria per le vie del paese, al rientro sul sagrato della chiesa recita dell’Atto di affidamento e la preghiera sul lavoratore.

Nel pomeriggio: alle 17.00 recita del santo Rosario, dei secondi vespri della solennità e la santa Messa di ringraziamento, al termine recita della Supplica. Giorno 20 al termine della Messa Vespertina le sacre effige serrano ricollocate nella loro cappella. Nei prossimi giorni pubblicheremo il programma di Castell’Umberto, San Salvatore di Fitalia, Militello Rosmarino e Galati Mamertino.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi