Gela (Cl): perseguitò madre e sorella, a processo

Stalker a processo. Tra il 2010 e il 2012 era tornato a vivere con la madre vedova a Gela rendendo la vita impossibile a lei e alla sorella. Adesso il Gup di Gela, Veronica Vaccaro, ha disposto per C.I. il rinvio a giudizio per stalking.

La donna, dopo il rientro del figlio, aveva abbandonato la propria abitazione per trasferirsi nella casa della figlia. L’uomo non gradì questa scelta e per “vendetta” iniziò a disturbarla a casa della sorella dove andava a bussare anche nel cuore della notte. Secondo l’accusa l’uomo avrebbe inveito contro le due familiari anche in chiesa. Dopo l’inizio del procedimento penale, la famiglia si è ricongiunta, tanto che madre e sorella hanno revocato la costituzione di parte civile. L’uomo però sarà ugualmente processato.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi