Caltanissetta: tentato furto e droga, arrestati due minorenni

Due minorenni sono stati arrestati dalla Polizia a Caltanissetta per tentato furto in abitazione e per detenzione di droga ai fini dello spaccio. Si tratta di N.M., 15 anni e V.G., 17 anni, sorpresi in flagranza di reato di tentato furto in concorso tra loro.

I ragazzini erano entrati nell’appartamento da una serranda del balcone che si affaccia sul retro del palazzo, dopo essersi arrampicati utilizzando la tubazione del gas. Contestualmente, gli agenti hanno notato due sagome che si dileguavano dalla tromba delle scale e che si introducevano all’interno dell’abitazione del piano superiore a quella dove era stato tentato il furto.

I due ladri, sorpresi dalla polizia, sono stati trovati in possesso degli arnesi da scasso usati poco prima per forzare il balcone dell’abitazione del piano sottostante. I due ragazzini, infatti, dopo il furto si erano andati a nascondere nell’abitazione della nonna materna di uno degli arrestati, situata al piano superiore di quella dove era stato tentato il furto e all’interno, sotto un tavolo posto nel balcone della cucina, è stata trovata della droga del peso di 73 grammi di cui una parte già confezionata in piccole dosi, in modo tale da essere immediatamente disponibile per lo spaccio. I due malviventi, vistisi smascherati, hanno ammesso di aver commesso il tentato furto in danno dell’appartamento del piano sottostante. Il più grande dei due ha anche ammesso di detenere la droga per spacciarla.

Nel corso del furto i ragazzini  non hanno sottratto nulla dall’appartamento. I due arrestati, difesi dagli avvocati Dino Milazzo e Gaetano Costa, del foro di Caltanissetta, sono stati associati al carcere minorile dove resteranno a disposizione dell’Autorità giudiziaria del tribunale dei minori, Simona Filoni.

I due arrestati, nonostante la loro giovane età, erano già stati segnalati diverse volte e arrestati per analoghi reati. Il più giovane era stato scarcerato dagli arresti domiciliari soltanto il giorno prima, dopo aver scontato una pena di quattro mesi, per essere stato sorpreso a scassinare alcuni distributori automatici di bevande installati all’interno dell’istituto scolastico Luca Pignato di Caltanissetta.

 

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi