Enna: arrestato romeno per furto

Cosmin Aristotele Sulic, romeno 26enne residente a Canicattì, centro in provincia di Agrigento, è stato arrestato dagli agenti della sezione reati contro il patrimonio della squadra Mobile di Enna per furto.

Sulic, con precedenti, è accusato di furto pluriaggravato commesso in un’abitazione privata a Enna nel febbraio del 2012. Le indagini avevano permesso di verificare che un telefono cellulare rubato dalla villa, era stato utilizzato con una scheda telefonica intestata a Sulic che si era reso irreperibile dopo aver agganciato le celle di Enna e Canicattì.

Ora il tribunale di Caltanissetta ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto pluriaggravato. L’indagato fa parte di un gruppo di romeni che aveva messo a segno il colpo a Enna e che operava nella provincia di Agrigento. Del gruppo faceva parte anche il romeno Dumitru Moisii arrestato a dicembre del 2012 per lo stesso reato di cui dovrò rispondere Sulic.

Inoltre, Sulic è destinatario anche di un mandato di arresto europeo perché deve scontare una pena per reati contro il patrimonio. Per questo è stato rinchiuso nel carcere di Agrigento in attesa di essere messo a disposizione delle autorità giudiziarie romene.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi