Gela (Cl): tentano di rubare in un appartamento, arrestati due minorenni

Con una corda hanno cercato di introdursi in un appartamento a Gela in provincia di Caltanissetta. Sapevano di non trovare nessuno perché i proprietari della casa si trovavano fuori per qualche giorno. Il loro tentativo di intrusione, però, è stato notato e segnalato alla polizia.

Giunti sul posto, gli agenti hanno notato una corda annodata alla staffa di una parabola, occultata all’interno del balcone e l’avvolgibile del balcone leggermente alzato e le luci interne dell’appartamento accese. Uno degli agenti ha scavalcato un cancello in ferro per giungere nel cortile sottostante al balcone lato mare dove era legata la corda e ha aspettato che i malviventi rigettassero la corda per scappare dopo aver messo a segno il colpo. L’altro agente, invece, era appostato sotto l’altro balcone dell’appartamento, lato monte, per bloccare l’altra ipotetica via di fuga.

I malviventi, due minorenni, hanno notato gli agenti da entrambi i balconi e sono rimasti all’interno dell’appartamento. Gli agenti, grazie all’intervento dei vigili del fuoco si sono introdotti nello stabile e hanno arrestato i due in flagranza di reato.

Dopo le formalità di rito i due sono stati condotti nel centro di prima accoglienza di Caltanissetta a disposizione del pubblico ministero al tribunale dei minori. Maurizio Smorta è assistito dall’avvocato Carmelo Tuccio, mentre Jonathan Torrisi ha nominato difensore di fiducia Laura Caci.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi