Catania: arrestato mauriziano per prostituzione minorile

Dal luglio del 2013 era stato emesso nei suoi confronti un ordine di carcerazione dal gip di Catania per prostituzione minorile. Pensava probabilmente di averla fatta franca P.V., mauriziano di 45 anni. Non aveva fatto i conti con lo sguardo vigile e attento degli agenti della sezione volanti di Catania che lo hanno riconosciuto in viale Vittorio Veneto ieri sera nel capoluogo etneo. Non è stato certo un riconoscimento facile perché dopo quasi un anno e mezzo l’uomo aveva cambiato look, aveva un nuovo taglio di capelli e, complice l’oscurità, è stato difficile riconoscerlo.

L’extracomunitario si è accorto che gli agenti lo avevano riconosciuto e e ha cercato di sfuggire alla cattura scappando a piedi fra le auto e nascondendosi in un portone di uno stabile. Le sue mosse non sono passate inosservate agli agenti che, dopo un breve inseguimento, hanno arrestato l’uomo, resosi responsabile di prostituzione minorile.

L’uomo era rimasto coinvolto in una indagine della squadra mobile su una vicenda di sfruttamento sessuale ai danni di una ragazzina che, dall’età di tredici anni, veniva fatta prostituire dalla mamma con uomini di nazionalità cingalese, mauriziana e tunisina. Per ogni prestazione sessuale venivano chiesti 50 euro.

L’arrestato nel luglio del 2013 era sfuggito alla cattura, mentre erano state eseguite altre misure cautelari nei confronti degli altri coindagati. Per P.V. si sono aperti i cancelli del carcere di Catania piazza Lanza.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi