Catania: sfruttamento della prostituzione, un arresto

Aveva affittato un appartamento a Catania e lo aveva trasformato in casa di appuntamenti. Per sfruttamento della prostituzione agenti della squadra mobile di Catania hanno arrestato Elizangela Galvao, 39 anni, sudamericana.

Ieri pomeriggio, dopo aver acquisito le dichiarazioni di un cliente, i poliziotti sono entrati nell’appartamento dove si trovavano due donne: la Galvao e una connazionale. Nel corso di una perquisizione domiciliare sono emersi inconfutabili riscontri dell’esercizio del meretricio. All’interno della casa è stato trovato un contratto di locazione stipulato lo scorso giugno tra il proprietario e la cittadina sudamericana. Inoltre, sono stati rinvenuti numerosi preservativi ancora integri, altri usati e fazzolettini sporchi utilizzati per consumare i rapporti sessuali.

La Galvao, inoltre, aveva inserito in un sito web di annunci il numero di cellulare su cui il cliente aveva versato 100 euro per consumare un rapporto con l’altra donna.

Infine, sopra un mobile posto all’interno di un’altra camera dell’appartamento in questione, non utilizzata per la ricezione dei clienti e la consumazione delle prestazioni sessuali, è stato rinvenuto un portamonete femminile con all’interno svariate carte di credito intestate sempre alla Galvao e la somma di 600 euro in contanti che, ritenuta provento dell’illecita attività, è stata sequestrata.

Dopo le formalità di rito, la cittadina sudamericana è stata associata presso la casa circondariale di “Piazza Lanza” a disposizione dell’A.G.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi