Messina: parte il “Segnalibro”

A Messina parte l’avventura de “il segnalibro”. Si tratta di uno spazio di incontro che il centro studi della Cisl proporrà ogni mese per dialogare su temi di attualità prendendo spunto da libri che meritano attenzione per le tematiche culturali, sociali, economiche e sindacali. Libri recentemente pubblicati ma anche testi classici.

Ad un anno esatto dal congresso della Cisl di Messina e dall’elezione di Papa Francesco il primo appuntamento è in programma per giovedì 13 marzo dalle 17.45 al salone della Cisl di Messina con il confronto fra il giornalista Piero Orteca e il teologo Roberto Romeo. La discussione prenderà spunto dal libro di Andrea Riccardi “La sorpresa di Papa Francesco. Crisi e futuro della Chiesa”.

“Un’iniziativa pensata e progettata insieme al nostro Centro Studi – spiega Tonino Genovese, segretario generale della Cisl di Messina – perché sono convinto che la cultura è il seme positivo della società. In questi anni – continua – è in corso un cambio d’epoca straordinario in molti settori della collettività che ci spiazza e disorienta, ma che va comunque interpretato con strumenti più seri e profondi di quanto facciano tanti, forse troppi, mass media che ci propinano letture, spesso superficiali e riduttive, delle trasformazioni in corso”.

Per la Cisl occorre comprendere meglio l’attualità nei diversi livelli (dal locale a globale) e il libro resta sempre lo strumento più adeguato per poter intrecciare novità e memoria, scritture e competenze.

Maria Chiara Ferraù

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi