Castelvetrano (Tp): arrivano le ruspe per demolire 300 case “insanabili”

Erano state costruite abusivamente e sono case ritenute “insanabili”, le 300 abitazioni che presto saranno demolite a Triscina, frazione balneare di Castelvetrano, centro in provincia di Trapani.

La decisione dopo un vertice alla prefettura di Trapani lunedì scorso. I mezzi arriveranno dopo l’approvazione del bilancio da parte del Comune che dovrà stanziare le prime somme per la demolizione.

All’orizzonte sono in arrivo venti in tempesta. Se i proprietari non provvederanno ad abbattere le case oggetto del provvedimento, perderanno anche il diritto di proprietà sui terreni. A Triscina ci sono in tutto 5.500 abitazioni, molte delle quali sanate, costruite tra gli anni Settanta e Novanta. Nessuno all’epoca bloccò le colate di tonnellate di cemento che seppellirono la costa.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi