Piraino (Me): nel centro nebroideo le radici del beato Pino Puglisi

Beato padre Pino Puglisi ha origini a Piraino, centro nebroideo in provincia di Messina. Il coraggioso prete che con il suo sorriso sfidò la mafia pagando con la morte, beatificato lo scorso 25 maggio al foro italico di Palermo, aveva origini di Piraino da parte d madre.

Dal comune fanno sapere di aver individuato in maniera certa il ramo pirainese dell’albero genealogico di padre Puglisi. La nonna materna, Rosa Faranda, era nata a Piraino in contrada San Costantino, il 23 febbraio del 1884.  Questo legame con il territorio ma soprattutto la forza d’animo e il coraggio espresso da Don Pino Puglisi nel corso della sua missione apostolica, quando decise di combattere la mafia restando accanto ai giovani di Brancaccio per insegnare loro la misericordia e sottrarli così alla malavita organizzata, spinsero l’amministrazione comunale di Piraino, guidata dall’allora sindaco Enzo Princiotta, a deliberare l’intitolazione del Centro Socio-Culturale proprio alla sua memoria. Era il lontano giugno 1996.

Oggi come allora l’intera comunità pirainese rimane indissolubilmente legata a quel padre che adesso è il Beato Padre Pino Puglisi, del quale ricorda la sua attività socialmente operosa, finalizzata alla presa di coscienza da parte delle persone, della loro dignità di uomini, della loro insopprimibile libertà, della loro vocazione ad agire sempre secondo una rettitudine, senza dovere sottostare ad imposizioni e condizionamenti di chi vuole asservire gli altri, per farli strumento dei propri interessi.

 

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi