Licata (Ag): avrebbero ucciso l’imprenditore Brunetto, 2 arrestati

Sono accusati di aver ucciso e occultato il cadavere di Giovanni Brunetto, imprenditore agricolo 60enne di Licata, centro in provincia di Agrigento, del quale non si avevano notizie dallo scorso 7 maggio. Le manette sono scattate ai polsi di Angelo Carità, 58 anni e di un suo fiancheggiatore, Angelo Bianchi, 37 anni.

Brunetto, secondo una ricostruzione di inquirenti e polizia, sarebbe stato ucciso per un contenzioso economico. Carità avrebbe dovuto restituirgli una somma di denaro compresa fra i 40 mila e i 100 mila euro.

L’uccisione, con modalità da ricostruire, sarebbe scattata dopo una lite legata alla mancata restituzione del denaro.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi