Modica (Rg): “virilmente”, il volume di Lucia Trombadore

Appuntamento con la cultura venerdì prossimo 19 aprile alle 19.00 nei locali di Convivio Food experience a Modica nel ragusano, per un appuntamento organizzato in collaborazione con la Fidapa e con il caffè letterario Salvatore Quasimodo. Per l’occasione verrà presentato “Virilmente”, il primo dei due volumi che raccolgono gli scritti drammaturgici di Lucia Trambadore.

L’altro, in corso di stampa, si intitola “Donne senza Fede”.

Alla presentazione, alla presenza dell’autrice e dell’editore, interverranno Francesca Medaglia docente di ricerca in Italianistica all’università la Sapienza di Roma e Giovanna Triberio, psicoterapeuta della Gestalt e psicologa scolastica.

I testi della Trombadore affrontano le radici simbolico-rappresentative dell’interrelazione tra “animus” e “anima”, tra “maschile” e “femminile”, tra “io” e “altro” nel mondo contemporaneo caratterizzato da identità e relazioni fluide.

L’uomo guarda se stesso – ha scritto Francesca Medaglia nella prefazione al volume – attraverso una focalizzazione multipla e straniante che gli permette di pervenire alla conoscenza di sé attraverso l’altro. Il doppio come metamorfosi magica si lega strettamente alla perdita di possesso di sé, che, in alcuni casi, conduce al confronto con se stesso, in altri al confronto con il diverso”. “Specchiarsi nell’altro in un continuo scambio di genere e di prospettiva – continua la studiosa – come è il caso di quest’opera, permette la trasformazione in un nuovo corpo, risultato di una profonda mescolanza primigenia con l’altro, poiché la presa di coscienza dell’essere conduce attraverso la comprensione dell’io più profondo”.

Lucia Trombadore, docente di Latino e Greco nel Liceo classico “Tommaso Campailla” di Modica, scrittrice e saggista, ha esordito sulla scena letteraria con il romanzo “In viaggio con gli Dei” (2010) Lombardi Editore e in ambito teatrale con la messa in scena dell’atto unico “Ripristina” al Teatro Garibaldi di Modica per la regia di Giorgio Sparacino e del monologo “La confessione di Mell” per la regia di Walter Manfrè.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi