Niscemi (Cl): la carica dei 10 mila contro il Muos

Più di diecimila persone sono arrivate da tutta l’Italia nel cuore della Sicilia, a Niscemi, per la protesta contro il Muos, la stazione radar americana in contrada Ulmo. Il corteo di oggi nel centro in provincia di Caltanissetta è stato quasi una festa dopo la firma del presidente della Regione, Rosario Crocetta, sul provvedimento di revoca delle autorizzazioni per la realizzazione dell’impianto satellitare.

Alle 19.30 la manifestazione si sposterà al centro di Niscemi e in serata sono anche previsti concerti e spettacoli. Fra i partecipanti anche Antonio Venturino, vicepresidente dell’Assemblea regionale siciliana eletto con il Movimento cinque stelle. “Per la prima volta – ha detto Venturino – siamo riusciti a parlare con gli americani e entrare dentro la base grazie ai rapporti allacciati con il console Usa, Moore. Oggi possiamo dire che il bicchiere forse non è ancora mezzo pieno, ma dentro c’è finalmente qualcosa. Siamo fiduciosi – conclude – perché si lavorerà sulla base dei dati che saranno analizzati dai tecnici da noi indicati”.

Alla fiducia di Venturino si associa anche quella di migliaia di cittadini che per mesi hanno presidiato la base di contrada Ulmo a Niscemi contro la realizzazione delle antenne ritenute dannose per la salute.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi