Modica (Rg): in scena il malato immaginario

Sarà la compagnia teatrale Utopia, in collaborazione con il centro studi Feliciano Rossitto, centro servizi culturali, federazione italiana teatro amatori e assessorato regionale dei beni culturali e identità siciliana, a mettere in scena “Il malato immaginario” di Molière per la regia e messa in scena curate da Giorgio Sparacino.

Sul palco Marco e Pippo Antoci, Federica Bisceglia, Ornella Cappello, Gaetano Celestre, Giorgio Gurrieri, Natalina Lotta, Corinne Minardo, Vincenzo Nicolosi, Pippo Di Noto e lo stesso Giorgio Sparacino, accompagnato dalle note musicali di Jean Baptiste Lully.

Sarà un omaggio al grande commediografo e attore teatrale francese nella ricorrenza del 340° anniversario della scomparsa e della prima rappresentazione de “Il malato immaginario” andato in scena il 10 febbraio 1673.

L’architettura scenica ha come oggetto della propria satira sia la mania ipocondriaca del malato sia l’imperizia dei medici che cercano di prendersene cura. Si intrecciano così molte scene caratterizzate dalla presenza di figure caricaturali di medici dai nomi e dagli atteggiamenti più ridicoli.

L’opera di Molière pone, a partire dal titolo, due problemi. Due “altrove” dell’Essere: la Malattia e l’Immaginario. Il titolo è ambiguo e, probabilmente, vela il senso profondo. E’ la storia di un Malato (soggetto) Immaginario (predicato), oppure è l’Immaginario (soggetto) malato (predicato)?  In fondo basta spostare l’enfasi su una parola piuttosto che un’altra e cambia tutto!

Si tratta di un lavoro impegnativo, che ha tenuto impegnato il regista Giorgio Sparacino per diverse settimane, e che riscrive la celebre e ultima opera dell’autore francese il cui titolo sta ad indicare una doppia chiave di lettura: quella dell’identificazione tra Argante, il malato, e lo stesso Molière che alla quarta replica si accasciò in palcoscenico per poi morire.

Prenotazioni e informazioni: Botteghino del Teatro, tel. 0932-94.69.91

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi