Bronte (Ct): protesta operatori ecologici. Firrarello e Petalia duri con i Comuni morosi

Continua a Bronte, centro in provincia di Catania, l’occupazione da parte degli operatori ecologici dell’Aimeri ambiente, degli scranni della sala consiliare. Chiedono lo stipendio di gennaio e parte di quello di dicembre.

Questa mattina l’assessore Biagio Petralia ha partecipato all’assemblea dei soci della Joniambiente, convocata dal presidente Francesco Rubbino. Il problema è sempre lo stesso. La Aimeri non paga gli stipendi ai lavoratori perché alcuni comuni sono morosi con la Joniambiente per centinaia di migliaia di euro se non addirittura di milioni. Se questi non pagano, la Aimeri non ha la liquidità per pagare gli operai.

Per questo Petralia ha chiesto all’Ato di permettere al Comune di Bronte di pagare direttamente i propri operai con i soldi della rata di gennaio 2013.

“Il Sindaco – ha affermato Petralia – ha ordinato agli uffici del Comune di non effettuare più pagamenti alla Joniambiente. Questi riprenderanno solo di fronte alla certezza che i netturbini di Bronte verranno pagati. Non è possibile che ci siano Comuni che non hanno i soldi per pagare il servizio di nettezza urbana, ed altri che invece hanno fatto sacrifici per essere in regola. Si tratta di scelte. In questi mesi ho visto Comuni preoccuparsi per il servizio e non accorgersi di aver dimenticato di pagare la rata pattuita dal contratto per anni. Così è semplice amministrare e da domani anche noi ci uniremo all’elenco dei morosi”.

Poi rivolgendosi alla Joiambiente Petralia ha affermato: “Il codice dei contratti prevede che la stazione appaltante paghi direttamente i lavoratori di fronte a inadempienze. Chiediamo alla Joniambiente di applicare questa indicazione. Non è possibile che per colpa di altri Bronte, che è in regola coni pagamenti, subisca disservizi per colpa d’altri. Chiediamo alla Joniambiente l’elenco dei dipendenti di Bronte, affinché il Comune di Bronte proceda al pagamento degli stipendi dei propri operatori”.

Alla richiesta della Joniambiente di pagare la rata di gennaio per alleviare le sofferenze della cassa, Petralia ha replicato: “Non è giusto pretendere responsabilità solo da Bronte, eventualmente pagheremo per ultimi”.      

Bronte (Ct): protesta operatori ecologici. Firrarello e Petalia duri con i Comuni morosi

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi