Catania: per le celebrazioni di Sant’Agata anche 15 organizzatori di eventi

Dal 3 al 6 febbraio, tra la folla che popola Catania, anche 15 qualificati operatori turistico/congressuali  sono diventati, per 4 giorni “ cittadini”.

Il Comune di Catania ha, infatti, destinato una parte dell’incasso della prima tassa di soggiorno per finanziare un educational tour che promuova la città come destinazione:  15 operatori hanno trascorso 4 giorni e 3 notti a Catania per scoprire la città e le sue strutture alberghiere e congressuali, e hanno avuto modo di conoscere gli operatori catanesi durante un cocktail di lavoro, oltre a godere di una immancabile escursione sull’Etna, in collaborazione con il Sicily Tasting network,  nuova realtà nata per promuovere e diffondere il turismo  enogastronomico siciliano.

I buyer, che sono stati selezionati per questo educational fra le oltre 50  richieste ricevute,  rappresentano delle eccellenze aziendali nel settore del turismo in Italia e all’estero, fra agenzie di organizzazione  e società che si occupano direttamente dei propri viaggi  e eventi  aziendali.

L’intenso programma è iniziato il 3 febbraio  con una passeggiata nel centro storico, i fuochi di Sant’Agata, ospiti del Sindaco a Palazzo degli Elefanti,  e una cena  in vero stile“sicilian street food”.

Il 4 mattina è stato ancora dedicato alla città e ai suoi monumenti , da castello Ursino al Monastero di  Benedettini, sedi uniche e prestigiose,  e a un corso di cucina siciliana ospiti del “Gambero Rosso”.

Immancabile,  la visita tecnica presso il Centro fieristico le Ciminiere e i principali hotel del comune.

Il 5 febbraio,  dopo l’escursione con le jeep sull’Etna e degustazione, il pomeriggio è stato dedicato  alla visita di altre sedi esclusive a vocazione congressuale, per finire la serata in uno splendido terrazzo in via Etnea dal quale  hanno assistito alla processione di Sant’Agata.

L’ultima mattinata è stata dedicata alla visita dei palazzi storici della città: il Museo Belliniano, il teatro Massimo Bellini e Palazzo Biscari, luoghi affascinanti e possibili location per rendere un evento davvero esclusivo. Dopo un rapido brunch, tutti a casa con un pezzo di Catania nel cuore da raccontare.

L’organizzazione è stata coordinata, in stretta collaborazione con l’ufficio turismo del Comune di Catania, dal Sicilia Convention Bureau, ente per la promozione turistico congressuale con scopo primario quello attrarre flussi di turisti ed eventi in Sicilia. Un’iniziativa davvero importante per il Comune di Catania, che favorisce il turismo con i fondi del turismo, e che dimostra che, ancora oggi,  il rapporto diretto tra potenziale cliente e destinazione fa la differenza rispetto ad un web che non sempre riesce a rendere il calore dei luoghi e delle persone.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi