Palermo: merce illegale sequestrata dalla finanza

Agenti della finanza a Palermo hanno sequestrato più di 6 milioni di prodotti illegale in un magazzino in uso ad un imprenditore cinese. Gli agenti si erano insospettiti per un traffico quotidiano di veicoli in una strada privata e hanno così individuato il magazzino di quasi 1.000 metri quadrati nascosto al piano interrato di un condominio nel quartiere Oreto. I veicoli commerciali sotto indagine facevano ogni giorno la spola tra il deposito e il bazar per la rivendita di via Lincoln.

Una volta raccolti tutti gli elementi, i finanzieri hanno effettuato un accesso presso il bazar dove è stato trovato un vero e proprio centro di stoccaggio di prodotti privi di certificazione di sicurezza o per i quali il legale rappresentante dell’impresa non aveva autorizzazione alla vendita. Le indagini hanno permesso ai finanzieri di sottoporre a sequestro numerosi scatoloni con all’interno prodotti contraffatti di noti marchi tecnologici, prodotti da fumo di contrabbando, luminarie di Natale prive di marcatura CE, prodotti cosmetici scaduti, 58.000 mascherine chirurgiche con false certificazioni. Al termine dell’indagine l’imprenditore cinese è stato denunciato a piede libero per contrabbando, contraffazione e violazione delle norme sanitarie. Dovrà anche pagare una multa pari a 63.000 euro per la messa in vendita di prodotti elettronici potenzialmente pericolosi per la salute dei consumatori.

 

Commenti
Caricamento...