Adrano (Ct): liceo Verga, incontro con Suraniti

Il sit-in di protesta delle quattro sigle sindacali del comparto scuola, messo in atto ieri a Palermo davanti all’Ufficio scolastico regionale, ha prodotto un risultato: l’impegno del direttore generale, Stefano Suraniti, di porre fine ai comportamenti ingiustificati del dirigente scolastico Enzo Spinella.

La manifestazione è stata promossa dalle segreterie provinciali e regionali di FGU Gilda UNAMS, UIL Scuola, FLC CGIL e Snals CONFSAL. L’incontro ha sancito una comune consapevolezza: l’intervento diretto del responsabile dell’USR è l’unica strada percorribile per disattivare l’incompatibilità ambientale tra il dirigente scolastico e il corpo docente del liceo di Adrano. Una visione condivisa che trova ampia conferma dopo l’ultima misura punitiva di Spinella, che ha colpito 55 insegnanti su 90, con l’applicazione di 77 sanzioni sospensive. La sostituzione del dirigente e il suo trasferimento sono passaggi auspicabili, emersi anche dalle due ispezioni effettuate durante l’ultimo anno scolastico.

“Oggi siamo qui per esprimere appoggio e solidarietà ai colleghi del liceo Verga di Adrano – ha affermato Loredana Lo Re, coordinatrice regionale di Gilda insegnanti – Da troppo tempo il corpo docente è costretto a lavorare in un ambiente svuotato della necessaria serenità. Il clima collaborativo tra le componenti della comunità scolastica è fondamentale perché l’azione educativa sia efficace. La scuola è frequentata dai giovani, che apprendono e fanno propri i modelli relazionali degli adulti. Se l’esempio è quello del conflitto, quella dirigenza scolastica non sta assolvendo al suo compito istituzionale di guida”.

“I comportamenti pretestuosi e incostituzionali di Vincenzo Spinella – ha sottolineato Giorgio La Placa, coordinatore di Gilda Catania – rappresentano un attacco alla dignità e alla professionalità dei docenti. Qui non stiamo più difendendo un istituto ma l’intera comunità scolastica”.

Commenti
Caricamento...