Tortorici (Me): la pasticceria “Dolce incontro” nella guida di Repubblica

In un giorno mesto per Tortorici, centro nebroideo in provincia di Messina finito sulle prime pagine di tutti i quotidiani e telegiornali nazionali per un’operazione antimafia, arrivano anche le buone notizie, anzi dolci. 

Una notizia per i palati raffinati che dà merito ad una giovane pasticcera che ama il suo territorio e ha creato qui una sua attività che segue con passione e amore. Delle nocciole e del cioccolato Lidia Calà Scarcione, titolare della pasticceria Dolce incontro, ha fatto la sua vita e continuano ad arrivare i riconoscimenti.

Da oggi, infatti, la pasticceria sarà fra i locali recensiti nella “Guida ai sapori e ai saperi della Sicilia” de laRepubblica. Una guida che quest’anno associa agli itinerari più caratteristici o insoliti anche dei racconti nati dalle penne di autori contemporanei così come di opere a corredo dell’opera.

Un importante riconoscimento che si somma a quelli già ottenuti in questi anni da Lidia Calà Scarcione che con orgoglio ha esposto il riconoscimento sulla vetrina. “Sono contentissima per questo ennesimo riconoscimento del mio duro lavoro – commenta Lidia Calà – ma in questo giorno triste per Tortorici chiedo solo una cosa alla stampa: non generalizzare perché a Tortorici ci sono tantissime persone oneste che lavorano con passione e con impegno per poter continuare a vivere nel luogo dove sono cresciuti e cercando di renderlo un posto ancora più bello  per i propri figli”.

 

Commenti
Caricamento...