Palermo: jazz on movie con “The blues brothers”

Giunta alla terza edizione, la rassegna “Jazz on Movie… & Altro” della Fondazione the Brass Group continua con la proiezione del film “The Blues Brothers” con John Belushi, Dan Aykroyd, James Brown, Cab Calloway, Ray Charles, Aretha Franklin domenica 18 novembre alle ore 18.00 al Real Teatro Santa Cecilia.

E’ ad Aretha Franklin, la grande “Regina del Soul”, scomparsa nell’agosto di quest’anno  che Mario Bellone, direttore artistico della rassegna, vuole dedicare il film invitando come ospite della consueta presentazione introduttiva il fotografo Mario Cuccia il quale coi suoi scatti è stato testimone diretto di quel “Palermo Pop 70” che allo stadio della Favorita ebbe proprio la Franklin tra i suoi massimi protagonisti.

La conversazione è preceduta da una breve clip dell’epoca che ritrae la cantante esibirsi anche al pianoforte. Un cast eclatante di figure leggendarie, una storia di travolgente comicità con sequenze altamente spettacolari ed una colonna sonora assolutamente memorabile fanno del film di Landis un capolavoro assoluto della commedia musicale americana ed un imperdibile cult movie dell’intera storia del cinema.

Eppure, al suo esordio sugli schermi la critica statunitense non era stata affatto tenera con la pellicola: il Los Angeles Time, infatti, titolava “Disastro da 30 milioni di dollari”, il New York Times la definiva “saga presuntuosa”, mentre il Washington Post la liquidava come “un’imbecille stramberia”. Assai più lungimirante la critica europea, specie quella italiana, che nell’opera di Landis individuava subito quei pregi che, corroborati da un successo di pubblico costantemente in crescita, l’avrebbero rapidamente collocata nell’Olimpo dei cult movie di tutti i tempi. La trama, fin troppo nota, ruota attorno alle vicende di due bislacchi fratelli ed alle loro rocambolesche imprese, spesso al limite dell’assurdo, nell’organizzare un grande concerto benefico per evitare la chiusura dell’orfanotrofio dove erano cresciuti.

E’ proprio la colonna sonora e soprattutto gli artisti che la interpretano sullo schermo ad aver fatto la differenza di questo film rispetto a tanti altri. Molti attori sono scomparsi: il primo è Belushi, andatosene appena trentatreenne due anni dopo l’uscita del film, poi è toccato al jazzman Cab Calloway, scomparso nel 1994 alle soglie degli 87 anni, al bluesman John Lee Hooker (morto nel 2001), a Ray Charles (2004), a James Brown (2006) fino a giungere ad Aretha Franklin.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi