Catania: lei gli vende il televisore e 2 cani e lui la picchia, arrestato

Tornato a casa non ha trovato il televisore e due cani di razza di sua proprietà. Li aveva venduti la moglie. La scoperta ha fatto infuriare l’uomo che ha dato in escandescenze e ha picchiato la convivente. Per questo gli agenti della sezione volanti di Catania hanno arrestato il catanese C.M. con l’accusa di lesioni personali e minacce.

L’uomo, incensurato, aveva iniziato a picchiare la moglie quando alcuni vicini hanno chiamato la polizia. Sul posto, una volta giunti, i poliziotti hanno trovato la donna con un occhio nero per un violento pugno all’occhio. L’uomo, inoltre, aveva la gamba e un braccio ingessato. La donna  dovrà guarire in due settimane.

L’uomo, incensurato, aveva riferito che, a seguito di un incidente sul lavoro, aveva riportato alcune fratture ed era rimasto ricoverato in ospedale. Al suo rientro ha notato la mancanza di due televisori e tre cani di razza che non c’erano più. La donna li aveva venduti considerata la sua prolungata assenza e la necessità di denaro per far fronte alle esigenze familiari.

La vicenda avrebbe senz’altro assunto contorni ben più gravi senza l’intervento dei poliziotti. L’uomo è stato arrestato e, su disposizione dell’Autorità giudiziaria di turno, è stato posto ai domiciliari nell’abitazione della madre, in attesa della convalida dell’arresto.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi