Acitrezza (Ct): controlli della polizia sulla sicurezza alimentare

Continuano i controlli della polizia di Stato di Catania per la salvaguardia della sicurezza alimentare. I poliziotti hanno effettuato controlli straordinari mirati alla tutela della salute pubblica e al rispetto delle autorizzazioni amministrative e sanitarie.

Le operazioni di polizia si sono svolte ad Acitrezza dove sono state controllate tre notissime e molto frequentate attività commerciali di somministrazione bevande e alimenti a pochi metri di distanza l’una dall’altra.

Sono stati controllati anche tre laboratori di preparazione dolciumi di pertinenza dei bar oggetto di accertamenti.

Nel primo sono state riscontrate precarie condizioni igienico-sanitarie nel laboratorio. Inoltre, all’interno di un congelatore, è stata accertata la presenza di alimenti surgelati non contrassegnati come tali nel menu esposto al pubblico.

Accertate anche violazioni in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. nello specifico, è stato rilevato che l’impianto elettrico versava in cattivo stato di manutenzione e che l’estintore a polvere non presentava la necessaria verifica periodica. Anche i locali spogliatoi del personale erano in cattivo stato di polizia e insufficienti e alcune attrezzature erano prive di dispositivi di protezione.

Per questi motivi il titolare è stato denunciato per frode in commercio. Gli è stata contestata la sanzinoe di 1.000 euro per le precarie condizioni igienico sanitarie e contestate altre violazioni ai sensi del decreto legislativo 81/2008 che prevede altre sanzioni pecuniarie.

Nel secnodo bar è stato accertato il reato di frode in commercio, ciò in quanto sono stati rinvenuti prodotti surgelati non indicati come tali nel menu ed è stata trovata carne surgelata priva di tracciabilità.

L’alimento, inoltre, era stato sottoposto ad un processo di abbattimento che non era stato debitamente registrato. Anche qui sono state rilevate precarie condizioni igienico-sanitarie nella zona laboratorio e, infine, sono state riscontrate violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. il titolare è stato indagato in stato di libertà per il reato di frode in commercio ed è stato anche sanzionato per le violazioni amministrative rilevate.

Il terzo locale controllato, infine, è stato sanzionato per la mancanza di tracciabilità degli alimenti posti in vendita. La “tavola calda” della quale è stata ordinata la distruzione.

Nel corso dell’attività degli agenti di polizia, inoltre, è stata accertata anche la presenza di 16 dipendenti che, al momento del controllo, non sono stati in grado di produrre i contratti di lavoro.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi