Palagonia (Ct): parola d’ordine e videosorveglianza per la sua attività di spaccio

Si era attrezzata bene. Per proteggere la sua attività di spaccio di droga aveva installato un impianto di video sorveglianza. Non solo, per essere “ricevuti” i clienti dovevano pronunciare la parola d’ordine. I carabinieri della stazione catanese di Palagonia hanno arrestato la cinquantenne Concetta Fiorito per detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

Gli investigatori sono riusciti a sapere la parola d’ordine e, in abiti civili, uno dei carabinieri si è presentato al citofono pronunciando la frase: mi manda Eric il francese e così gli è stata aperta la porta. a quel punto per i carabinieri e il cane Ivan è stato semplice rinvenire e sequestrare una ventina di dosi di cocaina, del peso complessivo di circa 12 grammi, un bilancino di precisione e 210 euro in contanti in banconote di piccolo taglio.

Inoltre, per tutto il perimetro della casa, la donna aveva installato un impianto di video sorveglianza con monitor interno. L’impianto è stato sequestrato, mentre l’arrestata è stata relegata ai domiciliari.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi