Enna: tentata rapina, fermati due pregiudicati

Hanno cercato di rapinare una gioielleria di Enna in via Roma. Li ha visti un passante che ha segnalato al 113 di aver notato due giovani allontanarsi velocemente dalla gioielleria e salire a bordo di un ciclomotore su cui sono scappati. Immediatamente sono state avviate le indagini e le ricerche.

Poco prima della segnalazione della rapina, i due malviventi si erano introdotti, con i volti coperti, all’interno dell’esercizio commerciale. Qui avevano minacciato con un taglierino il titolare e la dipendente della gioielleria, aggredendo i due con calci e pugni per farsi consegnare il denaro in cassa e i preziosi disponibili.

La reazione delle due vittime non ha consentito ai due di portare a termine la rapina e si sono allontanati dal negozio in tutta fretta. I due sono stati intercettati in località Capodarso a bordo del motociclo segnalato. Dopo un breve inseguimento, i poliziotti sono riusciti a bloccare il conducente del mezzo e si erano messi alla ricerca del secondo rapinatore che si era allontanato a piedi attraverso i campi. Sono così scattate le manette ai polsi di Fabrizio D’Aleo, 18 anni, pregiudicato.

Il giovane è stato arrestato per tentata rapina aggravata, lesioni personali, resistenza a pubblico ufficiale e guida con patente diversa e, come disposto dal pubblico ministero di turno, Augusto Rio, è stato associato al carcere di Enna.

Il complice, Giovanni Rinzivillo, 25 anni, sorvegliato speciale, è stato intercettato da una pattuglia dei carabinieri di Caltanissetta.

Maria Chiara Ferraù

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi