Sicilia: 34 comuni chiamati a rinnovare le amministrazioni

Sono 34 i comuni siciliani chiamati alle urne il prossimo 28 aprile per rinnovare le proprie amministrazioni. Sette comuni voteranno con il sistema proporzionale e 27 con quello maggioritario.

Alle urne una popolazione di circa 500 mila abitanti. Le operazioni di voto inizieranno alle 07.00 di domenica 28 e si concluderanno alle 23.00, mentre lo scrutinio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi.

L’eventuale turno di ballottaggio si svolgerà domenica 12 maggio dalle 07.00 alle 23.00. Anche in questo caso lo scrutinio avrà inizio subito dopo la chiusura dei seggi.

Modalità di voto:

nei comuni con popolazione fino a 15 mila abitanti verrà eletto al primo turno il candidato a sindaco che otterrà il maggio numero di voti validi. Nei comuni con una popolazione superiore ai 15 mila abitanti, invece, verrà eletto il primo cittadino che otterrà almeno il 40% dei voti validi al primo turno.

L’elettore potrà votare per una lista attribuendo in automatico la preferenza anche al candidato sindaco, oppure può votare solo per il candidato sindaco. C’è anche la possibilità del voto disgiundo, ossia votare per un candidato sindaco e per una lista ad esso non collegata.

Infine, per il consiglio comunale, l’elettore può esprimere la propria preferenza scrivendo cognome o nome e cognome in caso di omonimia di fianco al simbolo della lista in cui è candidato. Si potranno anche esprimere due preferenze. In questo caso, però, una dovrà essere di genere maschile e l’altra femminile, altrimenti la seconda scelta sarà nulla.

I comuni al voto:

Provincia di Agrigento:

Alessandria Della Rocca, Caltabellotta, Naro, Racalmuto e Santa Elisabetta.

Provincia di Caltanissetta:

Caltanissetta, Gela e Mazzarino,

Provincia di Catania:

Aci Castello, Motta Sant’Anastasia, Ragalna, Zafferana Etnea.

Provincia di Enna:

Aidone.

Provincia di Messina:

Brolo, Condrò, Forza d’Agrò, Leni, Longi, Mandanici, Oliveri, Rometta, Spadafora e Tortorici.

Provincia di Palermo;

Bagheria, Borgetto ,Bompietro, Cinisi, Monreale, Roccamena.

Provincia di Trapani:

Calatafimi-Segesta, Castelvetrano, Mazara del Vallo, Salaparuta e Salemi.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi