Catania: palazzo con discarica in via Fiorentino

Stritolato dall’incuria e dall’abbandono che dura da troppi anni l’edificio di via Fiorentino. L’immobile, a pochi passi dal polo didattico di Giurisprudenza, è al centro delle lamentele di residenti e commercianti del quartiere”. Così Ersilia Severino che continua: “ho segnalato il problema alle istituzioni competenti prima come consigliera comunale ed ora come presidentessa dell’assemblea provinciale di Catania per il Partito Democratico.

Ho più volte ribadito la necessità di rivalutare l’area e recuperarla attraverso urgenti interventi strutturali. Occorre capire a chi appartenga questo complesso e intimare così di rimuovere l’impalcatura e chiudere tutti gli accessi possibili. Non solo, a poca distanza c’è una enorme discarica piena di vecchi materassi. Degrado su degrado dove, alla fine a rimetterci, è l’intero territorio.

A questo bisogna aggiungere che, senza nessun tipo di cura, gli alberi nel cortile interno sono cresciuti in modo tale che i rami attraversano tutta via Fiorentino e arrivano fino al polo universitario. Il timore è che un ramo possa staccarsi dal tronco e finire in strada colpendo qualcuno. L’impressione dall’esterno è che l’edificio sia abbandonato e deserto. In realtà parliamo di una struttura che ha tutte le caratteristiche per diventare l’ennesimo “hotel per disperati”. Un enorme impianto che potrebbe accoglie decine di senza tetto sempre alla ricerca di un riparo dove vivere. In molti sopralluoghi, in giro per Catania, ci si rende conto che l’immobilismo e l’abbandono creano veri e propri cancri sociali. Situazioni già viste sul viale Africa, all’ex Mulino Santa Lucia, al Teatro Moncada e al parco di Monte Po.

 

Commenti
Caricamento...