Capo d’Orlando (Me): maltrattamenti in famiglia, un arresto

Un 32enne di Sant’Agata di Militello è stato arrestato ieri a Capo d’Orlando, nel messinese, dagli agenti della polizia di Stato per maltrattamenti in famiglia. Nonostante il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla vittima, l’uomo ha continuato a violare le prescrizioni impostegli, avvicinandosi all’ex compagna nel tentativo di convincerla a riconciliarsi con lui.

La vittima era stata costretta a subire reiterate vessazioni psico fisiche anche in presenza della figlia minore che le avevano procurato uno stato di sottomissione e di paura tali da costringerla a subire ogni violenza senza reagire.

A causa di una esasperata gelosia dell’uomo, la donna è stata insultata ripetutamente, picchiata e minacciata persino di morte. In un’occasione a seguito di un litigio, l’uomo le aveva persino bruciato il polso utilizzando la griglia incandescente del barbecue.

Le indagini hanno permesso di accertare le trasgressioni del trentaduenne e di emettere la misura cautelare di aggravamento.

Commenti
Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi