Sant’Agata di Militello (Me): consegnato pulmino per il progetto mobilità garantita

Questa mattina a Sant’Agata di Militello, nel messinese, è stato consegnato il pulmino per il trasporto di persone per servizi assistenziali e finalità sociali. Il mezzo è stato concesso per due anni, successivamente rinnovabile, e rientra nell’ambito del progetto di mobilità garantita proposto da PMG Italia spa.

Al progetto hanno aderito i comuni dell’area omogenea distrettuale n.1 (Sant’Agata di Militello comune capofila, Acquedolci, Caronia, Frazzanò, Militello Rosmarino e San Fratello). Il progetto prevede la destinazione del pulmino da 8 posti, omologato anche per ospitare persone con disabilità o limitate capacità motorie, per servizi sociali quali, ad esempio, il trasporto di persone anziane o comunque soggetti bisognosi di assistenza presso centri specialistici e socio assistenziali, nonché per il trasporto di studenti frequentanti le scuole primarie e secondarie di primo grado.

La messa in esercizio del mezzo è resa possibile grazie alla partecipazione e sensibilità di 43 attività commerciali e imprenditoriali, ricadenti nei centri interessati che sono sponsor dell’iniziativa che non comporta alcun onere a carico dei comuni se non quello della compartecipazione alle spese per il carburante.

Alla consegna, insieme ai rappresentanti della PMI Italia, era presente anche l’arciprete Daniele Collovà che ha impartito la benedizione. L’utilizzo del pulmino, affidato al comune di Sant’Agata in qualità di capofila del distretto, sarà disciplinato secondo modalità e calendario concordati tra le amministrazioni interessate, fatte salve eventuali situazioni di particolare necessità ed urgenza.

“Siamo veramente lieti di poter offrire questa importante servizio ai cittadini che ne hanno bisogno, grazie alla sinergia con PMG Italia – commenta il primo cittadino santagatese, Bruno Mancuso – ringraziamo di cuore tutti gli sponsor che con la loro sensibilità hanno reso possibile tale iniziativa”.

“La sinergia e la condivisione tra tutti i comuni dell’AOD degli obiettivi del progetto ha fatto sì che si potesse concretizzare questa iniziativa – commenta l’assessore ai servizi sociali, Ilaria Pulejo – che riteniamo particolarmente significativa nel quadro dei servizi con finalità sociali che i comuni mettono a disposizione delle proprie comunità e, in particolare, dei soggetti che più necessitano di assistenza e supporto. Un ringraziamento va all’ufficio servizi sociali per il lavoro svolto”.

Commenti
Caricamento...