Floresta (Me): fratelli rapinano un anziano parente, arrestati

Avvano preso di mira un loro parente e nella notte avevano cercato di rapinarlo. Per questo all’alba di oggi i carabinieri della compagnia messinese di Patti hanno arrestato i fratelli Giuseppe e Nunzio Pagliazzo, rispettivamente 65 e 51 anni, di Floresta. I due sono ritenuti responsabili di rapina pluriaggravata in concorso.

Le indagini erano state avviate dai carabinieri di Patti e Floresta. La vittima, 93 anni, nonostante lo stato di profonda prostrazione e sofferenza morale, ha trovato la forza e il coraggio di denunciare i parenti, raccontando quanto accaduto.

Da circa un anno l’uomo era rimasto vedovo e vive da solo nella propria casa a Floresta quando, nel cuore della notte tra il 4 e il 5 febbraio, udendo degli strani rumori provenire dal piano terra della propria casa, ha chiamato invano il nipote che era solito accudirlo, ritrovandosi di fronte tre uomini di sposti a tutto pur di impossessarsi dei suoi pochi valori.

Due di loro, con il cappuccio sollevato ma col viso scoperto si sono avventati sulla vittima senza consentirgli di alzarsi dal letto e con forza lo hanno trattenuto sotto le coperte mentre un terzo, allo stato ancora non identificato, ha iniziato a rovistare per casa. Qualche debole tentativo di divincolarsi da parte dell’anziano è stato subito neutralizzato da una stretta ancora più forte, accompagnata da minacce di morte, in particolare di bruciarlo vivo se non avesse rivelato loro dove si trovavano i valori.

Infine, dopo aver messo sottosopra tutta la casa, i malviventi sono fuggiti con un magro bottino consistente in un paio di orecchini d’oro appartenuti alla defunta moglie della vittima e 400 euro in contanti presi dal portafogli.

L’anziano, profondamente scosso e provato dall’accaduto, ha cercato di ricomporre le proprie cose, attendendo nella mattinata successiva l’arrivo del nipote a cui ha raccontato il tragico accaduto. I carabinieri hanno avviato immediatamente un’intensa attività di indagine.

L’anziano, con non poche difficoltà, ha raccontato che aveva riconosciuto in volto  due dei suoi aggressori. Si trattava di suoi lontani parenti, i fratelli Pagliazzo.

L’anziano ha riconosciuto i due malviventi effettuando la ricognizione fotografica. Gli accertamenti svolti dai carabinieri, acquisendo e visionando i fotogrammi di alcuni filmati di impianti di videosorveglianza, hanno accertato la presenza di Pagliazzo nel centro abitato di Floresta in un arco orario antecedente la rapina. Le indagini hanno permesso di evidenziare le gravi responsabilità dei fratelli che questa mattina sono stati arrestati e rinchiusi nel carcere di Barcellona Pozzo di Gotto, nel messinese.

 

Commenti
Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi