Adrano (Ct): arrestati 4 nomadi per tentato omicidio

Quattro nomadi sono stati fermati ad Adrano dagli agenti del locale commissariato. Tutti dovranno rispondere della pesante accusa di tentato duplice omicidio, porto e detenzione abusiva di arma da fuoco e danneggiamento.

A finire nei guai sono: Bartolo Restivo, 56 anni, Carmela Felice, 52 anni, Salvatore restivo, 24 anni e Salvatore Restivo, 31 anni, tutti legati da vincoli familiare.

Gli agenti son intervenuti a seguito di una chiamata alla sala operativa e giunti sul posto segnalato hanno trovato tre bossoli di pistola, corrispondenti ad altrettanti fori di proiettile riscontrati all’interno dell’appartamento bersagliato dai nomadi.

Le vittime sono anche loro “caminanti” e alla base dell’aggressione durante cui sarebbe stata utilizzata anche un’ascia scagliata contro l’abitazione, una spranga di ferro, una stecca da biliardo e diverse pietre. La lite sarebbe nata te due contendenti, dei due nuclei familiari e questa ha provocato il raid dei parenti di uno dei due litiganti.

Normalmente i “caminanti” sono stanziali nella città di Adrano e vivono pacificamente. Ma sabato mattina a fare scattare l’ira è stata un’offesa giudicata imperdonabile, cioè la mancanza di rispetto nel linguaggio utilizzato dalle vittime nel litigio con una donna. Questo ha scatenato la spedizione punitiva che poteva finire malissimo.

Commenti
Caricamento...