Canicattì (Ag): torna la settimana della legalità

Ritorna puntuale anche quest’anno la settimana della legalità dedicata alla memoria dei giudici Saetta-Livatino. Appuntamento dal 20 settembre al 3 ottobre prossimi. Un appuntamento organizzato dall’associazione d’impegno Civis per la giustizia e trasparenza Tecnopolis in collaborazione con l’amministrazione comunale di Canicattì e l’associazione amici del giudice Rosario Livatino.

“Questa nostra Italia, paese dei pulcinella, dei furbastri, di chi grida più forte, è anche il paese dei Livatino e dei Saetta, di quegli eroi sommersi, ignorati, che non fanno notizia perché si muovono senza fanfare e senza retorica. Gente che con coraggio e con paura continua a fare, giorno dopo giorno, il proprio dovere. La salvezza dell’Italia è anche nelle loro mani”. Questo scritto di Alessandro Di Robilant è stampato sul programma della settimana della legalità in programma dal 20 settembre al 3 ottobre prossimo.

In occasione del ventesimo anniversario dell’assassinio de lgiudice Rosario Angelo Livatino e del trentunesimo anniversario del mortale agguato al presidente della corte d’assise d’appello Antonino Saetta e del figlio Stefano, tanti gli appuntamenti in programma.

Il 20 settembre alle 09.00 a Canicattì in piazza Dante-San Domenico “I Madonnari disegnano la legalità” con la chiusura della zona dalle 08.00 di venerdì 20 settembre alle 22.00 di sabato 21 settembre a cura dell’istituto comprensivo Giovanni Verga. Sempre il 20 settembre, alle 20.30 a Canicattì nella chiesa di San Domenico, veglia di preghiera e fiaccolata conclusiva sino a casa Livatino con i gruppi e i movimenti religiosi.

Il 21 settembre alle 10.30 a Canicattì sarà celebrata la messa in chiesa San Domenico per il servo di Dio, Rosario Livatino e alle 12.00 un omaggio alla stele LIvatino sul vecchio tracciato della strada statale 640 in contrada San Benedetto e alle 21.00 nei pressi di casa Livatino si terrà il concerto della legalità.

E ancora, il 22 settembre alle 21.00 al teatro sociale di Canicattì Galà “approdi teatrali permanenti” diretto da Simone Luglio.

Il 23 settembre alle 10.00 il pala giudici Livatino-Saetta di Canicattì ospiterà il convegno “Etica e deontologia nella formazione de magistrato. L’esempio di Rosario Livatino e Antonino Saetta”. Interverranno: Maria Rosaria Sodano, consigliere emerito della corte d’appello di Milano; Luigi D’Angleo, presidente emerito del tribunale di Agrigento e don Giuseppe LIvatino, referente postulazione generale canonizzazione. A seguire “La mia scelta”, concerto teatro di Salvatore Nocera Bracco in collaborazione con i licei di Canicattì.

Giorno 24 settembre alle 10.30 a Canicattì la passeggiata della legalità dalla villa comunale alla rotatoria viale Livatino e viale Saetta, mentre il giorno successivo, 25 settembre alle 093.0 al cimitero di Canicattì omaggio floreale alla tomba di Antonino e Stefano Saetta. Seguirà la celebrazione eucaristica alle 10.30 e alle 12.00 omaggio alla stele Saetta sul vecchio tracciato della statale 640 Viadotto Giulfo.

Il 28 settembre un’intera giornata sarà dedicata all’incontro con le scuole sulla figura del giudice Livatino e proiezione del film documentario “Luce Verticale. Rosario Livatino. Il martirio” di Salvatore Presti. Nel pomeriggio incontro con la cittadinanza: convegno su “Fede e diritto nel giudice LIvatino” alla presenza di don Giuseppe Livatino. Le conclusioni saranno affidate al vescovo di Cefalù, monsignor Giuseppe Marciante.

Giornata conclusiva che, come lo scorso anno si svolgerà nell’aula di rappresentanza della corte d’appello di Messina con la consegna dei riconoscimenti “Pro bono Veritatis” e “pro bono iustitiae” a cura del movimento nuova presenza Giorgio La Pira.

Commenti
Caricamento...