Tortorici (Me): festa per il nuovo sindaco

Una vera e propria ovazione ha accolto il nuovo sindaco di Tortorici, Emanuele GAlati Sardo, 39 anni. Dopo una breve quanto intensa campagna elettorale che ha visto sfidarsi i tre generali sui palchi allestiti in piazza Faranda, la guerra è finita ed è stato proclamato il vincitore. Galati Sardo, sostenuto dal movimento “Uniti per cambiare Tortorici” ha ottenuto il 36.90% di voti con 1460 preferenze contro il 36,24% di voti con 1434 preferenze dello sfidante Antonio Paterniti Mastrazzo, sostenuto dall’amministrazione uscente e dalla lista “Insieme per Tortorici”. Terzo posto invece per il dottor Maurilio Foti, appoggiato dalla lista “Tortorici terzo millennio” che, con 1063 voti, ha ottenuto il 26,86% di preferenze alle urne e non avrà alcuna rappresentanza in consiglio. Situazione opposta invece per le liste: in vantaggio quella a sostegno di Paterniti con 1459 contro i 1307 del movimento “Uniti per cambiare Tortorici”.

“C’è molto da fare nel nostro paese che amiamo tanto e cercherò di essere il sindaco del cambiamento, ma soprattutto sarò il sindaco di tutti. Alle scorse amministrative avevo perso per pochi voti, questa volta ho vinto per pochi voti”.

Lo spoglio elettorale ha tenuti con il fiato sospeso tutti fino alla fine. Anche se fin dall’inizio Galati Sardo ha mantenuto un vantaggio costante e intorno alle 2 del mattino lo scarto aveva superato i 100 voti fra l’attuale sindaco e Paterniti Mastrazzo, intorno alle 03 del mattino di lunedì il divario si è assottigliato sempre di più fino a far vacillare le speranze di Emanuele Galati e della sua squadra. La differenza di voti tra i due sfidanti si attestava intorno ai trenta voti e mancavano ancora centinaia di schede da scrutinare. Così Galati si era allontanato dai seggi elettorali allestiti nelle scuole medie Nello Lombardo in via Zappulla, per poi ritornare poco dopo vittorioso atteso da una folla di gente che, noncurante dell’orario, ha atteso fino all’ultimo l’esito di questa tornata elettorale per festeggiare il neo sindaco.

In alcuni seggi elettorali, data la grande presenza di gente e il forte chiacchiericcio, i presidenti hanno scrutinato le schede a porte chiuse, ma decine e decine di persone, per lo più giovani, hanno aspettato fino al termine delle operazioni di spoglio. Pare che al momento nessuna scheda sia stata contestata, mentre nel pomeriggio di domenica, durante le operazioni di voto, ci sono state delle contestazioni ad alcuni dei candidati che si sarebbero intrattenuti con i cittadini al bar di fronte la scuola sede del seggio elettorale, continuando di fatto a fare campagna elettorale.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi