Catania: armi e droga sepolte vicino al cimitero, pregiudicato in manette

I carabinieri della compagnia di Catania piazza Dante hanno arrestato in flagranza di reato il 50enne Gaetano Condorelli. L’uomo è stato ritenuto responsabile di detenzione abusiva di armi alterate, detenzione abusiva di armi e munizioni e di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e ricettazione.

Ancora efficace è stata l’attività dell’Arma nel contrasto alle organizzazioni criminali operanti a Catania. A finire sotto la lente d’ingrandimento degli uomini del nucleo opeartivo di piazza Dante un fondo agricolo, con annesse stalle per il ricovero di equini, suini e gallinacei, ubicato in via San Jacopo a confine con il cimitero comunale.

Sabato sera, al termine di una articolata attività di indagine, i carabinieri hanno scoperto dei tubi di plastica nascosti ad arte sotto terra per nascondere armi e droga.

Le armi, in ottimo stato d’uso, sono state sequestrate in attesa di inviarle al Ris di Messina per essere sottoposte agli esami tecnico balistici che ne potrebbero stabilire l’eventuale utilizzo in pregressi episodi criminosi. La droga, del valore al dettaglio di oltre 150 mila euro, è stata sequestrata. Gli animali, tutti in ottimo stato di salute, sono stati affidati ai familiari del reo.

L’arrestato è stato associato al carcere di Catania piazza Lanza.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi