Mazzarrone (Cl): poker in casa del Canicattini con doppietta di Puglisi

“La squadra è in crescita. Nelle ultime settimane ha davvero cambiato passo in tutti i sensi. E i risultati ci stanno dando ragione”. Le parole di Samuele Costanzo del Mazzarrone calcio rivelano grande soddisfazione perché vincere 4-1 a Canicattini non era assolutamente facile. Vincere e convincere ancora meglio.

La partita – valevole per l’ottava giornata di campionato nel girone D del campionato di Promozione – era davvero molto attesa, specie dopo l’esclusione d’ufficio dalla Coppa Italia. Samuele Costanzo opta per il consueto scacchiere tattico (4-3-3) con Gaston Gomez e Lamarana impiegati dal primo minuto. Incardona e Gentile entreranno a partita in corso. La partita s’incanala subito sul binario giusto. La partenza è di quelle che lasciano il segno. Al 4’ Gaston Gomez colpisce il palo a botta sicura. Pochi minuti dopo ancora l’esterno, schierato da Samuele Costanzo, da buona posizione spedisce fuori. Il Mazzarrone imposta costantemente, fa buona guardia in difesa. È la prima partita in campionato anche per il nuovo acquisto Lorenzo Bonaccorsi.

Al 28’ gol superlativo di Mimmo Provenzano che trafigge Vasques alla sua destra. La squadra non molla la presa. Insiste sulle corsie laterali dove il Canicattini non riesce ad opporre una valida resistenza. Nei minuti finali angolo di Mimmo Provenzano botta al volo di Giovanni Puglisi che vale il doppio vantaggio.

Ripresa a ritmi più bassi. Nei primi dieci minuti il Mazzarrone non affonda il colpo. Negato un rigore su Di Rosa, apparso abbastanza evidente al quarto d’ora. Da una ripartenza il Canicattini accorcia le distanze con Pandolfo. La partita si riapre? No perché il gol subito scuote il Mazzarrone che alza il baricentro del gioco e si regala il 3-1 che chiude la partita ancora con Giovanni Puglisi (che doppietta per il centrale difensivo del Mazzarrone). Nei minuti finali Lorenzo Bonaccorsi sigla il primo gol con la maglia del Mazzarrone trasformando il calcio di rigore concesso per il fallo di reazione commesso da Vasques.

Commenti
Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi