Catania: ricettazione e truffa on line, un indagato

Agenti della polizia di Stato di Catania, in particolare del commissariato borgo Ognina, hanno indagato un uomo per ricettazione e truffa online. L’uomo probabilmente utilizzava diversi profili di un noto social network con la sua immagine, ma con nomi diversi, interagendo tramite market place.

L’indagato ha acquistato da privato e tramite il market place un costosissimo telefono e ha consegnato alla vittima un assegno di provenienza illecita pari ad un importo di 350 euro. Purtroppo al momento del versamento la vittima si è resa conto che l’assegno era insoluto e associato ad un conto chiuso da tempo. La banca ha dunque dichiarato l’assegno inesigibile con la dicitura “firma illegibile o non conforme”.

Dopo la transazione non andata a buon fine il malfattore ha cancellato il proprio profilo e, una volta rintracciato sempre tramite web, ha provato a convincere la vittima a non sporgere denuncia in cambio della restituzione del telefono.

Il malfattore ha restituito il telefono lasciandolo in un’attività commerciale con l’obiettivo di non avere contatti con la parte offesa, ma tutto ciò non è servito in quanto il malfattore è stato indagato.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi