Tortorici (Me): buoni libro in ritardo, le rassicurazioni del comune

Da diverso tempo una settantina di famiglie di Tortorici, centro nebroideo in provincia di MEssina, aspettano che vengano pagate le somme per le borse di studio e i buoni libro dei loro figli. Numerosi sono stati i genitori che hanno chiesto conto di queste somme  e che hanno segnalato questi disservizi.  Una situazione incresciosa, come sottolinea Sara Coma, mamma di alcuni ragazzi destinatari delle somme, portavoce dei genitori in qualità di presidente del consiglio dell’istituto comprensivo oricense. “Al comune prima ci avevano detto che i pagamenti sarebbero avvenuti all’anno nuovo, ma ancora non è successo. Dagli uffici competenti è arrivata la notizia che l’Ente sta pagando le somme relative all’anno scolastico 2017-2018”. In arretrato però ci sono altre somme, in particolare quelle per i buoni libro dal 2014 al 2017. Sono più di settanta le famiglie destinatarie dei buoni libro e delle borse di studio.

“Praticamente il comune – continua Sara Coma – deve ancora pagarep per quanto riguarda i buoni libro, gli anni dal 2012 al 2017, mentre per le borse di studio dal 2011 al 2014. Dopo essere state approvate dalla giunta e messe in liquidazione, passate all ufficio ragioneria non sono ancora stati fatti i mandati. Hanno avuto sei mesi di tempo per i mandati e tante sollecitazioni da parte delle famiglie.Ma a tutt’oggi fanno orecchie da mercante. Come mai queste somme non vengono pagate, visto che è tutto pronto? Queste sono le domande che si fanno i genitori che hanno presentato domande e sono in graduatoria”.

Dal comune intanto arrivano rassicurazioni in merito alla fornitura gratuita e semi gratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2017-2018. “Il ritardo della trasmissione – si legge in un documento redatto dal responsabile del primo settore, ingegnere Gaetano Arena, datato uno febbraio – è stato causato dall’avvicendamento del personale dell’ufficio di pubblica istruzione di questo Ente, pur avendo espletato gli adempimenti prescritti dalla circolare numero 1 del 26 febbraio 2018”.

Dal comune stanno verificando tutto e assicurano che i buoni libro per lo scorso anno scolastico saranno evasi al più presto. “Per quanto riguarda il passato – sottolinea l’assessore Dario Paterniti Martello – mi ero prodigato a sbloccare quasi 100 mila euro di arretrati che a brevissimo arriveranno e si faranno i mandati a partire già dalla prossima settimana”.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi