Vittoria (Rg): uomo tenta di lanciarsi dal balcone, salvato dalla polizia

Non riusciva a sfamare la propria figlia di soli tre mesi di vita e per questo aveva deciso di uccidersi lanciandosi dal balcone. L’uomo è stato salvato dagli agenti della polizia di Stato. I fatti si sono verificati la scorsa domenica.

Era giunta una segnalazione da parte della sala operativa da parte di un uomo che, in preda alla disperazione, stava tentando di uccidersi lanciandosi dal balcone della propria casa, una volante della polizia di Stato è intervenuta tempestivamente all’indirizzo segnato.

Con estrema sollecitudine gli operatori sono giunti sul posto dove ha appreso che l’uomo, un giovane romeno, non riuscendo a mantenere la famiglia formata da cinque figli in tenerissima età e dalla compagna, in preda alla disperazione aveva tentato il suicidio.

È stata soltanto la tempestiva reazione dei poliziotti che sono riusciti ad afferrarlo per un polso e tirarlo su con non poche difficoltà, a far scongiurare il peggio. L’uomo è scoppiato in lacrime riferendo agli agenti in merito alle difficoltà economiche e sull’impossibilità di comprare il latte alla neonata di appena tre giorni di vita.

Dopo aver ricondotto l’uomo alla calma, gli agenti hanno acquistato in una farmacia del latte, pannolini e altri prodotti per consentire ai genitori di sopperire per qualche giorno ai bisogni primari della neonata.

 

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi