Serie B: Finale di anno col botto per il Palermo che chiude da prima della classe a 39 punti

Palermo-Salernitana 3-0: trofeo d’inverno conquistato

Il 2017 si tinge a forti tinte rosanero, il girone di andata del campionato cadetto termina con una vittoria per i ragazzi di mister Tedino che riescono tra le mura amiche del Renzo Barbera a rifilare tre poderosi schiaffi alla ordinata, ma poco pungente, Salernitana, confermando il primato in classifica con 5 punti di vantaggio sul terzo posto occupato da Empoli e Bari e 2 punti di vantaggio sul Frosinone che, vittorioso a Foggia, rimane minacciosamente in scia.

Il Palermo, dopo il pareggio con il Cesena, aveva la necessita di ritrovare determinazione e punti per guadagnare in classifica contro le inseguitrici e la Salernitana dell’ex Colantuono non è certo l’avversario migliore. Tedino si affida alla stessa formazione di Cesena ad eccezione di La Gumina sostituito da Nestorovski (rientrato dopo aver smaltito influenza e problemi fisici) e Gnahore a cui viene preferito Chochev con quest’ultimo che premia la fiducia del mister sbloccando l’incontro al 30°: il bulgaro lanciato da Trajkovski ubriaca, grazie anche ad un rimpallo, Mantovani e deposita in rete un pallone beffardo.

Finale di frazione in crescendo per i padroni di casa con il talento di Coronado e Trajkovski sugli scudi ad inventare e trovare varchi per le conclusioni.

Nella ripresa, la squadra ospite rimane in 10, per l’espulsione di Vitale per doppia ammonizione.

La Salernitana sbaglia per imprecisione qualche occasione, con Bocalon e Zito, e affonda al 79° quando Trajkovski dalla propria metà campo va via a Bernardini al doppio della velocità e dal limite dell’area di rigore serve a Monachello la palla per il doppio vantaggio e la vera fine della contesa.

I granata non ci credono più e i padroni di casa pur non avendo bisogno di premere ulteriormente il piede sull’acceleratore, trovano il terzo accademico gol con Jajalo. Finisce 3-0; per il Palermo una vittoria importante: trofeo d’inverno conquistato e cammino esemplare in campionato. Per la Salernitana una sconfitta che deve far riflettere soprattutto per la poco precisione in fase d’attacco.

Nota stonata della serata è la tegola per la Salernitana ed il Palermo che hanno dovuto registrare le defezioni per infortunio di Rossi e Rispoli, usciti dal campo rispettivamente al 17° ed al 34°. Nei prossimi giorni i calciatori si sottoporranno ad esami strumentali.

PALERMO (3-5-1-1): Posavec; Cionek, Struna, Bellusci; Rispoli (34’pt Murawski), Coronado, Jajalo, Chochev, Aleesami; Trajkovski (37’st Dawidowicz); Nestorovski (24’st Monachello). A disp.: Maniero, Pomini, Accardi, Embalo, Gnahoré, Fiordilino, Szyminski, Petermann. All.: Bruno Tedino.

SALERNITANA (3-5-2): Adamonis; Mantovani, Bernardini, Vitale; Pucino, Minala (6’st Odjer), Signorelli, Ricci, Zito; Rossi (17’pt Rodriguez), Bocalon (36’st Sprocati). A disp.: Iliadis, Russo, Asmah, Kiyine, Rizzo, Di Roberto, Alex, Cicerelli, Kadi.  All.: Colantuono.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi