Palermo: Rita Borsellino a capo del corteo di via d’Amelio

“L’agguato di ieri a Palermo è un brutto segnale. Del resto non si può continuare, come è stato fatto finora, a porre tanta enfasi sul fatto che siano trascorsi 25 anni dalle stragi, come se episodi del genere non potessero più ripetersi”.

Lo ha detto questo pomeriggio Rita Borsellino, sorella del magistratao Paolo assassinato dalla mafia che, a bordo della “bibliolapa” ha aperto il corteo di via d’Amelio.  Ha commentato così l’omicidio di ieri del boss Giuseppe Dainotti.

 Intanto i ragazzi in corteo urlano “Lenzuolo, lenzuolo”, per spingere i residenti a metterne ai balconi e, quando lo fanno, applaudono.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi