Il colore dell’anno è “made in Sicily”: è il momento di scoprirlo nei suoi luoghi d’origine

A pocTrapani visualehe settimane dal fatidico 5 aprile, e con la primavera che bussa ormai alle porte, è arrivato il momento di mettere in pratica il famoso detto “Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi”, per organizzare un viaggio fuori città e godere quindi dei primi tepori e delle bellezze dei paesaggi italiani. C’è un’area del nostro Paese che si presta particolarmente bene a essere vissuta in questi periodi, lontano dalla ressa estiva: la Sicilia occidentale, con Trapani e Marsala come capofila. Sono tante le offerte per alloggi in questa zona, specialmente di case vacanza attrezzate e accoglienti, com’è possibile scoprire su Expedia.it.

Ecco intanto una piccola guida motivazionale che servirà a conoscere meglio queste realtà.

Il Marsala, colore dell’anno. Partiamo da una notizia curiosa: il marsala, il colore dell’omonimo vino, è stato scelto dalla Pantone (una delle più famose aziende al mondo di grafica e catalogazione dei colori) come “colore dell’anno 2015”. Si tratta, dicono gli esperti statunitensi, di un tono vigoroso, elegante, gustoso, con le sfumature rosso-marrone che emanano un sofisticato e naturale richiamo alla “terra”. E non potrebbe essere altrimenti, visto il profondo legame tra il colore e il vino che gli dà il nome, considerato da secoli uno degli ori della Sicilia. Per sfruttare l’onda lunga di questa proclamazione, che ha già attirato l’attenzione di riviste e giornali stranieri, che hanno scritto vari articoli in cui raccontano di Marsala e del Marsala, la città si sta muovendo per promuovere una serie di iniziative ed eventi per promuovere ancora di più il prodotto tipico e recuperare le tradizioni legate alla sua produzione. Noto già nell’Ottocento, apprezzato dagli inglesi (e dall’ammiraglio Nelson) e da Giuseppe Garibaldi, il Marsala è stato il primo vino italiano a ottenere la denominazione di origine controllata, nel 1931: oggi è uno dei principi dell’offerta gastronomica della punta occidentale della Sicilia.

Le tradizioni pasquali. Anche quest’anno, a Trapani e Marsala si ripetono le celebrazioni tradizionali per la Pasqua. Nella “Città del Sale” il momento più atteso è senz’altro quello del venerdì, quando parte la processione dei cosiddetti Misteri, una delle più antiche in tutta Italia (è infatti datata 1612) e probabilmente quella dalla durata maggiore: i venti gruppi scultorei che rappresentano i momenti salienti della Passione, denominati appunto “misteri”, quest’anno escono dalla settecentesca chiesa barocca del Purgatorio alle ore 14 di Venerdì 3 Aprile e vi tornano dopo quasi 24 ore, alle 13 circa di sabato 4 aprile, dopo aver percorso un giro tra le strade del centro, trasportati a spalla dai portatoti che avanzano con un’andatura caratteristica (detta “annacata”), che segue il ritmo della musica eseguita dalla banda che accompagna il corteo.

A Marsala, invece, l’appuntamento è al giovedì Santo con la rappresentazione in strada della Via Crucis (in anticipo di un giorno rispetto al canone, in verità): centinaia di attori e figuranti in costume d’epoca rievocano le scene principali della Passione di Cristo lungo le strade della cittadina. Si parte alle 16 e si prosegue fino al tramonto, per una processione che fa rivivere con emozione alcuni dei passaggi cruciali del Vangelo.

In bici lungo la Via del Sale. È leggermente in anticipo rispetto al weekend pasquale l’evento organizzato dalla Federazione Italiana Amici della Bicicletta di Trapani nell’ambito della manifestazione nazionale “Giornate FAI di Primavera”, in calendario il 21 e 22 marzo 2015. Per l’occasione, l’associazione trapanese promuove una passeggiata in biciletta alle Saline di Marsala e alla Riserva Naturale nelle Isole dello Stagnone, ovvero lungo l’antica “Via del Sale”, 25 chilometri di costa bassa puntellati dai grandi specchi delle saline, nei quali il sole si riflette e crea particolari effetti di luce.

Potrebbe interessarti Altri di autore

Commenti

Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi