Carabinieri: mafia, 62 arresti. Due anziani ai vertici

Ben 62 persone sono finite in manette (51 in carcere, 10 ai domiciliari, un obbligo di dimora) questa mattina a Palermo nel corso di un’operazione condotta dai carabinieri che ha sgominato un piccolo esercito armato, capace di tenere sotto scacco due grosse fette di territorio.

A reggere i fili della nuova Cosa nostra due padrini ottantenni: Mario Marchese, 77 anni, alla guida del mandamento di Villagrazia-Santa Maria di Gesù e Gregorio Agrigento, 81 anni, a capo di San Giuseppe Jato.

Ai loro ordini un esercito di una cinquantina di persone. Nell’indagine coordinata dalla Dda di Palermo, è emerso che negli anni, con i soldi del clan, sarebbero state avviate o rilevate alcune imprese. I titolari avrebbero scelto di mettersi in affari con i boss. Oltre agli arresti infatti questa mattina sono state sequestrate attività commerciali, imprese e beni immobili.

Nell’operazione dei carabinieri, denominata Brasca-quattro.zero due sono i filoni di indagine che hanno smantellato di fatto i due mandamenti mafiosi. “E’ un’operazione importante sul piano operativo, ma anche su quello simbolico – spiega il generale Giuseppe Governale, comandante del Ros – frutto di un’attività durata tre anni. È stato colpito il mandamento più organizzato: quello di Villagrazia.

Quello di San Giuseppe Jato è importante perché storicamente legato ai Brusca. Cosa nostra – conclude il comandante del reparto operativo speciale – è in evidente difficoltà, ma tenta di riprendersi e di reggere ai duri colpi che vengono inferti”.

IN CARCERE
Gregorio Agrigento, San Cipirello, 81 anni
Antonino Alamia, San Giuseppe Jato, 52 anni
Ignazio Bruno, San Giuseppe Jato, 42 anni
Onofrio Buzzetta, Palermo, 42 anni
Pietro Canestro, Palermo, 34 anni
Giovan Battista Ciulla, Palermo, 35 anni
Giuseppe D’Anna, Palermo, 34 anni
Sergio Denaro Di Liberto, San Giuseppe Jato, 41 anni
Giovanni Di Lorenzo, San Giuseppe Jato, 55 anni
Andrea Di Matteo, Altofonte, 47 anni
Antonino Giorlando, Palermo, 63 anni
Giuseppe Giorlando, Palermo, 35 anni
Giovanni Battista Inchiappa, Altofonte, 65 anni
Umberto La Barbera, Partinico, 31 anni
Giovan Battista Licari, Palermo, 37 anni
Tommaso Licari, Palermo, 33 anni
Domenico Lo Biondo, San Cipirello, 55 anni
Andrea Marfia, Altofonte, 62 anni
Pietro Mulè, Camporeale, 53 anni
Tommaso Pipitone, Altofonte, 68 anni
Erjon Prendi, nato in Albania, residente a San Cipirello, 27 anni
Nicola Ricinella, Altofonte, 43 anni
Giuseppe Riolo, Piana degli Albanesi, 72 anni
Giuseppe Serbino, Altofonte, 51 anni
Girolamo Spina, San Cipirello, 46 anni
Giuseppe Buscemi Tartarone, San Giuseppe Jato, 58 anni
Salvatore Terrasi, Altofonte, 46 anni
Girolamo Vassallo, Altofonte, 50 anni
Antonino Adelfio, Palermo, 63 anni
Filippo Adelfio, Palermo, 52 anni
Antonino Capizzi, Palermo, 42 anni
Benedetto Capizzi, Palermo, 72 anni, detenuto nel carcere Opera di Milano
Pietro Capizzi, Palermo, 42 anni
Salvatore Maria Capizzi, Palermo, 36 anni
Antonio Carletto, Agrigento, 56 anni, residente in Marocco
Pietro Di Blasi, Palermo, 48 anni
Stefano Di Blasi, Palermo, 69 anni
Fabrizio Di Costanzo, Palermo, 46 anni
Francesco Di Marco, Palermo, 32 anni
Gaetano Di Marco, Palermo, 66 anni
Fabrizio Gambino, Palermo, 48 anni
Alfredo Giordano, Palermo, 65 anni
Giuseppe Greco, Palermo, 64 anni
Antonino Macaluso, Palermo, 66 anni
Mario Marchese, Monreale, 77 anni
Giovanni Messina, Palermo, 60 anni
Antonino Pipitone, Palermo, 64 anni
Santi Pullarà, Palermo, 36 anni
Gregorio Ribaudo, Palermo, 43 anni
Mario Taormina, Palermo, 42 anni
Giovanni Tusa, Palermo, 41 anni

AI DOMICILIARI
Vincenzo Adelfio, Palermo, 84 anni
Salvatore Di Blasi, Palermo, 82 anni
Gaspare La Mantia, Palermo, 39 anni
Girolamo Mondino, Palermo, 82 anni
Nicolò Salerno, Ficarazzi, 62 anni
Giuseppe Corsale, Altofonte, 72 anni
Vincenzo Ferrara, San Cipirello, 41 anni
Marco La Vardera, Palermo, 36 anni
Andrea Sebastiano Marchese detto “Totò”, Palermo, 43 anni
Saverio Zinna, Palermo, 42 anni

OBBLIGO DI DIMORA
Ettore Raccuglia, Palermo, 38 anni indagato per ricettazione

Commenti
Caricamento...

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi