Daily Archives: 11 marzo 2017

Palermo: morte clochard, l’assassino ha confessato

Sarebbe stata la gelosia il movente che ha determinato la morte del clochard Marcello Cimino, bruciato vivo nella notte a Palermo. 

L’assassino sarebbe Giuseppe Pecoraro, un benzinaio di 45 anni. Secondo indiscrezioni l’uomo, fermato dalla polizia dopo un interrogatorio con l’accusa di omicidio volontario, avrebbe agito per gelosia.

Il benzinaio si sarebbe da poco separato dalla moglie e sospettava che quest’ultima avesse una relazione con Cimino.

 

Capo d’Orlando (Me): inaugurata “H-Hysterica Heretica Herotica”

È stata inaugurata questo pomeriggio allo spazio Loc del Comune di Capo d’Orlando, nel messinese, la mostra “H-Hysterica Heretica Herotica”, curata da Domenica Scalisi, Valentina Siligato, Monica Lanza e Giacomo Miracola.

Sant’Agata di Militello (Me): Diego Polimeni del liceo Sciascia vince il Certamen vibonense

E’ Diego Polimeni, alunno del liceo classico statale Leonardo Sciascia di Sant’Agata di Militello nel messinese, ad aggiudicarsi il primo premio assoluto del VI certamen classicum vibonese che si è svolto il 10 marzo scorso a Vibo Valentia.

Ragusa Ibla: cittadinanza onoraria alla professoressa Pelagatti

Il centro studi Feliciano Rossitto di Ragusa martedì prossimo 14 marzo alle 11.00 presso l’auditorium della chiesa di San Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla ospiterà la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria alla professoressa Paola Pelegatti, accademica dei Lincei che ha dedicato la sua vita agli studi e alla ricerca archeologica.

Palermo-Roma: Baccaglini “se vinciamo tutti da Santa Rosalia”

Diego Lopez vede una squadra in crescita che proverà a giocarsela a viso aperto

A poco più di 24 ore dal delicato incontro contro la Roma, nella sala stampa del Tenente Onorato si raddoppia, e a mister Diego Lopez è susseguito l’intervento del presidente Paul Baccaglini.

L’ultima trascorsa, è stata una settimana all’insegna dell’entusiasmo e del rinnovamento in casa rosanero e dopo le tante parole si arriva al momento cruciale del calcio giocato.

Palermo: Ingroia, “non sono mancate diffamazioni”

Antonio Ingroia, l’ex pm di Palermo, ritorna sulla vicenda giudiziaria che lo vede coinvolto. Sul suo profilo facebook e sul suo sito internet, in un lungo post, Ingroia spiega di voler “sgomberare il campo da falsità e inesattezze” sui rimborsi spese e indennità ricevuti in qualità di amministratore unico della società regionale Sicilia e servizi.

Palermo: choc, un clochard bruciato vivo

Cruento omicidio questa notte a Palermo dove il clochard Marcello Cimino, 45 anni, è stato bruciato vivo. I vigili del fuoco sono intervenuti in una struttura di accoglienza in cui l’uomo trascorreva la notte, dove era stato segnalato un incendio, trovando il corpo carbonizzato del senzatetto.

Siracusa: viaggiava con 2 kg di marijuana in auto, arrestato

In auto aveva 2 Kg di marijuana. Per questo un incensurato 22enne di Modica è stato arrestato dagli agenti della finanza di Noto. Il giovane è stato fermato ad un posto di controllo all’uscita dell’autostrada di Rosolini, ultima uscita utile sulla Siracusa-Gela direzione sud.

Gravina di Catania (Ct): picchiò e segregò convivente, arrestato stalker

Un 39enne di Catania è stato arrestato dai carabinieri della compagnia catanese di Gravina su ordinanza del Gip del tribunale etneo. L’uomo aveva picchiato e segregato l’ex convivente in un appartamento.

Messina: Patto per lo sviluppo, incontro col ministro De Vincenti

Martedì prossimo 14 marzo il ministro De Vincenti presiederà la riunione del comitato d’indirizzo e controllo per la gestione del Patto per lo sviluppo della Città metropolitana di Messina.

Ecodisicilia.com - testata telematica - Registrazione al Tribunale di Catania numero 19/2009 in data 26/05/2009

Note Legali: questo sito web è di proprietà di Maria Chiara Ferraù a cui va la piena e unica responsabilità dei contenuti testuali e grafici pubblicati sul sito - email chiara.ferrau@libero.it -
dati e generalità del proprietario del presente dominio sono disponibili pubblicamente presso l'ente internazionale di registrazione domini.
Alcune foto presenti sul sito sono state prese da Internet e quindi valutate di pubblico dominio
Per chiedere la rimozione di foto o contenuti scrivere alla redazione del sito - Il network a cui il sito è affiliato non è responsabile dei contenuti pubblicati sui singoli siti.